Segreteria di Stato dell'economia SECO

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua



Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Misure d'accompagnamento alla libera circolazione delle persone:sostanziale mantenimento delle condizioni salariali e lavorative

Berna, 01.04.2005 - Dopo le difficoltà iniziali, l'attuazione delle misure d'accompagnamento per contrastare il dumping salariale e sociale è nettamente migliorata. Le condizioni salariali e di lavoro usuali in Svizzera sono state sostanzialmente mantenute. È la conclusione a cui giunge il rapporto concernente l'attuazione della misure d'accompagnamento alla libera circolazione delle persone nel periodo compreso tra il 01.06.2004 e il 31.12.2004.

A protezione delle condizioni di lavoro e salariali usuali in Svizzera da abusi generati dalla presenza di manodopera straniera, il 01.06.2004 - parallelamente alla seconda fase della libera circolazione delle persone - sono entrate in vigore le misure d'accompagnamento elaborate con i partner sociali. Esse hanno lo scopo di impedire il dumping salariale e sociale. Sulla base di un'indagine svolta presso i Cantoni, il Seco ha stilato un rapporto concernente l'attuazione delle misure d'accompagnamento nel periodo compreso tra il 01.06. e il 31.12.2004.

In generale, l'attuazione delle misure d'accompagnamento può essere ritenuta soddisfacente. Alla luce delle iniziali difficoltà - da giugno a settembre 2004 - il consigliere federale Joseph Deiss è intervenuto più volte presso i Cantoni e i partner sociali allo scopo di sollecitare un'attuazione rigorosa delle misure d'accompagnamento; oltre a ciò, ha disposto la creazione di una Task force, il cui obiettivo consiste nel verificare l'attuazione delle misure seguendone lo sviluppo. In conseguenza di ciò, nel periodo compreso tra ottobre e dicembre 2004 si sono potuti registrare netti miglioramenti. Ad esempio, a partire dall'autunno del 2004 il numero di controlli effettuati dalle commissioni tripartite e dalle commissioni paritetiche è sensibilmente aumentato.

Inoltre, si constata un netto miglioramento dell'organizzazione delle commissioni, della collaborazione tra Cantoni e partner sociali come pure delle attività di controllo. Questa tendenza dovrà poter proseguire. Attualmente, in diversi Cantoni sono previsti ulteriori miglioramenti, come ad esempio l'impiego aggiuntivo di ispettori. 

In misura preponderante, nella maggior parte dei rapporti di lavoro esaminati sono state mantenute le condizioni di salario e di lavoro usuali in Svizzera. Su un totale di 14'000 persone controllate, la quota di infrazioni è stata di poco inferiore al 6%.

Le attuali misure d'accompagnamento si sono rivelate opportune e necessarie: tuttavia sussistono ancora lacune e mancanze sul piano attuativo. Nella sessione di dicembre 2004, il Parlamento ha deciso un rafforzamento delle misure d'accompagnamento, affinché sia possibile migliorare in modo sensibile l'efficacia degli strumenti per combattere il dumping salariale e sociale. Tale revisione e l'estensione della libera circolazione delle persone ai nuovi Stati dell'UE saranno oggetto della votazione che si terrà il 25.09.2005.

Indirizzo cui rivolgere domande:

Daniel Veuve
Segretariato di Stato dell'economia (Seco)
Relazioni di lavoro
tel. +41(0)31 322 29 31

Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
Internet: http://www.seco.admin.ch


Segreteria di Stato dell'economia SECO
Contatto | Basi legali
http://www.seco.admin.ch/aktuell/00277/01164/01980/index.html?lang=it