Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Prima guida destinata alla SDS per nanomateriali di sintesi

Berna, 21.12.2010 - Nanomateriali di sintesi rivestono, nella nostra vita di tutti i giorni, una crescente importanza. Le informazioni riguardanti le loro proprietà nell’ambito delle catene di produzione e successiva lavorazione sono di grande rilievo per la determinazione delle misure di protezione che si rendono di volta in volta necessarie.Per questa ragione la Segreteria di Stato dell’economia SECO ha elaborato una guida destinata alla redazione delle schede di dati di sicurezza per prodotti chimici costituiti da nanomateriali di sintesi oppure contenenti tali materiali. Trattasi qui della prima guida di questo genere.

„Scheda di dati di sicurezza (SDS): Guida per nanomateriali di sintesi“
La scheda di dati di sicurezza (SDS) viene ad assumere un ruolo cardine quando si tratta di far proseguire le informazioni lungo il decorso della catena di approvvigionamento. L’utenza professionale deve essere messa nella condizione di poter riconoscere, in occasione dell’impiego o durante i processi di trasformazione, una possibile messa in pericolo e predisporre così le necessarie misure di protezione. Questo vale anche per i nanomateriali di sintesi.

La guida si prefigge di evidenziare quali sono le informazioni necessarie per garantire l’impiego sicuro dei nanomateriali e dei prodotti che contengono nanomateriali. Con la stessa si intende inoltre offrire un ausilio inerente al modo di procedere per poter identificare le informazioni rilevanti e le modalità con cui queste sono da riportare nella SDS.Oltre a ciò essa si propone di contribuire a sensibilizzare i responsabili di imprese che producono o trasformano nanomateriali di sintesi in merito alle particolari proprietà di questi materiali. La guida è incentrata unicamente sugli aspetti di carattere nanospecifico dei nanomateriali fabbricati in modo mirato (= manufactured),vale a dire di sintesi; quelli prodottisi per via naturale non vengono considerati.Essa fa da complemento alla già esistente guida „La scheda di dati di sicurezza in Svizzera”, pubblicata sull’homepage dell’UFSP.
 
Elaborazione della guida riguardante la SDS per nanomateriali
La guida per la SDS è stata elaborata nel quadro del piano d’azione svizzero nel campo dei nanomateriali in collaborazione con l’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP, l’Ufficio federale dell’ambiente UFAM, SUVA, SWISSMEDIC e SECO. Una prima bozza è stata verificata, sotto l’apetto dei contenuti e dell’idoneità pratica, da singole aziende, associazioni, specialisti  in materia di SDS dell’industria e da esponenti del settore scientifico.Le rispettive segnalazioni sono state recepite nel testo in presentazione.

La guida viene pubblicata oggi sull’homepage della SECO. Ne è previsto l’adattamento periodico a seconda dei nuovi sviluppi. Una prima attualizzazione è programmata per la fine dell’anno prossimo. Suggerimenti, commenti e complementi al riguardo sono ben accetti (vedasi indirizzo di contatto).

Reazioni positive da parte dell’economia
I riscontri sinora pervenuti si rivelano prevalentemente positivi. La guida, corredata degli esempi di SDS sviluppati e delle proposte per la formulazione dei testi, rappresenta per molte imprese (in particolare per le PMI) un ausilio e un fattore di maggiore sicurezza quando si tratta di integrare nella SDS informazioni di carattere nanospecifico.

Chi si attiene alla guida può a ragione ritenere che una scheda di dati di sicurezza in tal modo compilata sia conforme ai requisiti di legge.

Indirizzo cui rivolgere domande:

SECO, Condizioni di lavoro, Prodotti chimici e lavoro
Livia Bergamin, Tel + 41 (0) 43 322 21 55, livia.bergamin@seco.admin.ch
Christoph Rüegg, Tel + 41 (0) 43 322 21 51, christoph.rueegg@seco.admin.ch

Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
Internet: http://www.seco.admin.ch
Ricerca a testo integrale



http://www.seco.admin.ch/aktuell/00277/01164/01980/index.html?lang=it