Segreteria di Stato dell'economia SECO

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua



Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



La situazione sul mercato del lavoro nel mese die dicembre 2011 / Medie annuali del 2011

Berna, 09.01.2012 - Disoccupazione nel mese di dicembre 2011. Secondo un sondaggio svolto dalla Segreteria di Stato dell’economia SECO, alla fine di dicembre 2011 erano iscritti 130’662 disoccupati presso gli uffici regionali di collocamento (URC), ossia 9’553 in più rispetto al mese precedente. Il tasso di disoccupazione è salito dal 3,1% nel mese di novembre 2011 al 3,3% nel mese in rassegna. Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, il numero di disoccupati è diminuito di 17’974 unità (-12,1%).

Disoccupazione giovanile nel mese di dicembre 2011
Il numero di giovani disoccupati (15-24 anni) è aumentato di 773 unità (+4,3%) arrivando al totale di 18’858, ciò che corrisponde a 3’469 persone in meno (-15,5%) rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Persone in cerca d’impiego nel mese di dicembre 2011
Complessivamente le persone in cerca d’impiego registrate erano 185’706, 8’025 in più rispetto al mese precedente e 26’003 (-12,3%) in meno rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

Posti vacanti annunciati nel mese di dicembre 2011
Il numero dei posti vacanti annunciati presso gli URC è diminuito di 2’361 raggiungendo 15’034 unità.

Lavoro ridotto conteggiato nel mese di ottobre 2011
Nel mese di ottobre 2011 sono state colpite dal lavoro ridotto 5’112 persone, ovvero 1’131 in più (+28,4%) rispetto al mese precedente. Il numero delle aziende colpite è aumentato di 66 unità (+16,8%), portandosi a 459. Il numero delle ore di lavoro perse è aumentato di 66’280 unità (+34,4%) portandosi a 259’203 ore. Nel corrispondente periodo dell'anno precedente (ottobre 2010) erano state registrate 444’167 ore perse, ripartite su 8’144 persone in 1’054 aziende.

Persone che hanno esaurito il loro diritto all’indennità nel mese di ottobre 2011
Secondo i dati provvisori forniti dalle casse di disoccupazione, nel corso del mese di ottobre 2011, 2’342 persone hanno esaurito il loro diritto alle prestazioni dell’assicurazione contro la disoccupazione.

Sguardo retrospettivo: Disoccupazione nel 2011 / Medie annuali del 2011
Nonostante l’indebolimento dell’economia mondiale e il corso elevato del franco, il mercato del lavoro svizzero ha resistito bene per la maggior parte dell’anno. Negli ultimi mesi, tuttavia, i segnali che preannunciano la fine di questa evoluzione positiva si sono rafforzati.
Tra gennaio e luglio i disoccupati in Svizzera sono diminuiti da 148’784 a 109’200, per un totale di circa 40’000 disoccupati in meno. Al calo registrato nel primo semestre si contrappone un aumento di 20’000 disoccupati nel secondo semestre. Dopo un aumento moderato nel mese di ottobre, le cifre relative alla disoccupazione sono nuovamente aumentate in particolare in novembre (+5’931 disoccupati) e dicembre (+9’553 disoccupati), perlopiù sotto l’influsso di fattori stagionali. A fine 2011 si contano 130’662 disoccupati.

Con un effettivo di 122’892 persone, la media di disoccupati nell’anno in rassegna è comunque ancora inferiore di circa 29’000 persone rispetto al 2010. Il risultato di questa situazione è un tasso medio annuo di disoccupazione pari al 3,1% per il 2011, che corrisponde a un sensibile calo (-0,8%) rispetto al valore dell’anno precedente (3,9%). Il valore del 2011 rappresenta il terzo miglior risultato degli ultimi nove anni.

Il numero delle persone in cerca d’impiego (somma delle persone in cerca d’impiego registrate, disoccupate e non disoccupate) ha seguito di pari passo l’andamento della disoccupazione, raggiungendo in gennaio quota 210’916. Entro la fine di luglio questo numero è diminuito di circa 48’400 unità, passando a 162’530. In ottobre, e in modo ancora più accentuato in novembre e dicembre, è nuovamente aumentato a 185’706 in seguito agli effetti stagionali. Nella media annuale le persone in cerca d’impiego risultano essere 179’693, ossia circa 36’000 ( 16,6%) in meno rispetto all’anno precedente.

Secondo le stime attuali, il fondo di compensazione dell’assicurazione contro la disoccupazione chiuderà l’esercizio 2011 con introiti dei premi di 6,07 miliardi di franchi (2010: 5,20 mia.), un introito totale di 7,12 miliardi di franchi (2010: 5,72 mia.), una spesa totale di 5,55 miliardi di franchi (2010: 7,42 mia.) e un’eccedenza di introiti di 1,57 miliardi di franchi (2010: eccedenza di spesa di 1,70 mia.). I mutui cumulati della Tesoreria federale ammontano a 6,0 miliardi di franchi (2010: 7,4 mia.).
Nell’introito totale sono compresi 0,5 miliardi di franchi che il fondo di compensazione dell’assicurazione contro la disoccupazione ha ricevuto nell’ambito del pacchetto di misure per il finanziamento di future misure per l’attenuazione degli effetti dell’apprezzamento del franco.

Indirizzo cui rivolgere domande:

Antje Baertschi, SECO, Comunicazione, tel. +41 (0)31 323 52 75, antje.baertschi@seco.admin.ch

Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
Internet: http://www.seco.admin.ch


Segreteria di Stato dell'economia SECO
Contatto | Basi legali
http://www.seco.admin.ch/aktuell/00277/01164/01980/index.html?lang=it