Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Apprezzamento del franco: si abbassano le prospettive di crescita del PIL nel 2015 e nel 2016

Previsioni congiunturali del gruppo di esperti della Confederazione – primavera 2015.
Gli indicatori congiunturali svizzeri sono peggiorati dopo la decisione della Banca nazionale svizzera di abbandonare il tasso minimo di cambio di 1,20 franchi per 1 euro, il 15 gennaio scorso, e il conseguente apprezzamento della valuta elvetica. Sebbene il rialzo del tasso di cambio pregiudicherà la competitività delle aziende elvetiche, le schiarite congiunturali in Europa e il consolidato rilancio negli Stati Uniti dovrebbero attenuare questi effetti negativi.
Stando ai dati oggi in nostro possesso, in Svizzera potrebbe verificarsi una temporanea flessione congiunturale. Nel contesto attuale non si prospettano gravi conseguenze di una decelerazione, cioè un forte calo dell’attività economica e un’impennata della disoccupazione. Di conseguenza, la crescita prevista del PIL è +0,9% nel 2015 e +1,8% nel 2016, con un lieve aumento del tasso di disoccupazione. Benché il rallentamento generale della congiuntura sia moderato, attualmente alcuni settori o singole imprese devono far fronte a grosse difficoltà in termini di competitività dei prezzi.


Fine zona contenuto

Ricerca a testo integrale

Contatto

Segreteria di Stato dell'economia SECO

Direzione politica
economica
Bruno Parnisari
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 (0)31 323 16 81

Comunicati stampa

Tipo:  PDF

19.03.2015 | 59 kb | PDF

Agenda

Prossimo comunicato stampa

Previsioni congiunturali di giugno 2015
martedí 16 giugno 2015, 07:45
Tipo:  PDF

31.10.2014 | 33 kb | PDF

Archivio

Link sul tema



http://www.seco.admin.ch/themen/00374/00375/00376/index.html?lang=it