Svizzera - Cina

China

 

Il lancio ufficiale dei negoziati per un accordo di libero scambio tra la Svizzera e la Cina è avvenuto il 28 gennaio 2011. La parte relativa al commercio dei servizi è stata conclusa in sostanza il 1 marzo 2013 durante l'ottavo round di negoziato. L'accordo è stato firmato dai ministri competenti il 6 luglio 2013 ed è entrata in vigore il 1 luglio 2014.

Questa parte è costituito d'un capitolo ed un allegato sul commercio dei servizi (ACS) nonchè degli annessi comprendendo degli elenchi d'impegni specifici relativi all'accesso al mercato, i quali seguono un approccio detto di "lista positiva" e gli elenchi delle eccezioni alla clausola della nazione più favorita. Questi annessi sono parte integrante del capitolo. Questo capitolo non contiene clausole di status quo né di “dente d’arresto”.

Questa parte Essa corrisponde all'architettura dell'AGCS. Fondamentalmente, contiene una serie di diposizioni dell'AGCS nonché ulteriori disposizioni di natura orizzontale ed altre più specifiche, in particolare, nel settore della circolazione delle persone fisiche, dei servizi finanziari e della medicina tradizionale cinese. Per quanto riguarda quest'ultima, la parte è completata da un allegato sul rimborso nell'ambito del sistema sanitario svizzero. Gli impegni della Svizzera e della Cina apporteranno ai prestatori di servizi di entrambi i Paesi un miglior accesso ai rispettivi mercati. Il testo del capitolo fa fede in inglese, cinese e francese, gli altri testi soltanto in inglese. Per informazioni più ampie vedi la nota in appresso:

 

Per le versioni integrali di questi testi, si prega di cliccare sui collegamenti seguenti (i testi in cinese sono accessibili sulla versione inglese di questa pagina).

Ultima modifica 20.12.2016

Inizio pagina

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Aussenwirtschaftspolitik_Wirtschaftliche_Zusammenarbeit/Wirtschaftsbeziehungen/Internationaler_Handel_mit_Dienstleistungen/FAH_Bilateral_und_EFTA/Abgeschlossene_FHA/Schweiz-China.html