Accordo Generale sul Commercio dei Servizi (GATS/AGCS) dell'OMC

In questo capitolo trovate tutte le informazioni sui negoziati in corso relativi ai servizi GATS/AGCS e la relativa posizione svizzera. Il sito comprende tutte le presentazioni svizzere depositate, le prese di posizione del Consiglio federale al Parlamento, l'elenco degli impegni della Svizzera presso l'Organizzazione mondiale del commercio (OMC/WTO), discorsi, così come articoli e interviste.

Cos'è il GATS?

Lo scambio dei servizi è regolato sul piano multilaterale da un accordo specifico nel quadro dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC), l'Accordo Generale sugli Scambi dei Servizi (GATS). Assieme all'Accordo sulla circolazione delle merci (GATT 94) e all'Accordo sulla protezione della proprietà intellettuale (TRIPS), esso costituisce uno dei tre pilastri del sistema commerciale multilaterale dell'OMC. Nell'ambito del GATS, ciascun Membro assume degli impegni che coprono diversi settori di servizi allo scopo di offrire l'accesso al mercato e il trattamento nazionale a prestatori stranieri.

Gli impegni presi differiscono dunque per i vari Membri del GATS/AGCS, disponendo ciascuno di un elenco degli impegni individuale. Gli impegni AGCS della Svizzera sono riportati nell’elenco qui di seguito. Questo elenco contiene gli impegni conclusi nel 1994 a seguito dell’Uruguay Round dell’OMC, incrementati dai risultati dei negoziati settoriali svoltisi alla fine degli anni 1990. Ovviamente, non è facile ottenere un quadro globale degli impegni contratti in tali elenchi. La SECO ha quindi ideato uno strumento analitico che facilita considerevolmente tale compito. Si tratta di una metodologia che assegna un valore numerico a ciascun impegno specifico, permettendo così di tradurre sotto forma grafica un elenco degli impegni. Potete trovare la rappresentazione grafica dell’elenco della Svizzera qui di seguito. Tale grafico consente non soltanto di vedere in quali settori la Svizzera ha assunto degli impegni ma anche a quale livello.  

Ovviamente, avere un quadro globale degli impegni contratti in tali liste non è cosa facile. La SECO ha sviluppato uno strumento analitico che ne facilita considerevolmente la comprensione:


Qui di seguito troverete la riproduzione grafica degli elenchi degli impegni della Svizzera:

Negli accordi internazionali viene spesso impiegata la c.d. W/120 per la classificazione dei sottosettori e dei settori di servizi. Essa designa i vari servizi sulla base della classificazione CPC (Central Product Classification). Si tratta di una classificazione emessa dalle Nazioni Unite (United Nation Statistics Division) e che comprende i prodotti nonché i servizi. I servizi sono compresi nelle sezioni 5-9.

Al fine di aiutare il lettore di questo sito a meglio comprendere il tenore ed il significato degli impegni, la SECO ha redatto delle "istruzioni per l'uso" che spiegano come leggere un elenco degli impegni GATS, documento che potete trovare qui di seguito. Queste istruzioni per l'uso si basano sulla lista svizzera laddove tutti gli esempi che esse contengono sono estratti dalla lista svizzera conclusa con la Corea:


I negoziati GATS nel quadro del ciclo di Doha

Sulla base del programma "incorporato" relativo al prosieguo dei negoziati (built-in agenda) approvato alla fine dell'Uruguay Round nel 1994 a Marrakech, i negoziati sui servizi hanno formalmente ripreso nel febbraio 2000 a Ginevra e, sono stati in seguito integrati nel ciclo dei negoziati di Doha nel novembre 2001. Dopo un primo anno dedicato soprattutto alle questioni procedurali, il Consiglio per gli scambi di servizi (Council on Trade in Services - CTS) - l'organo di gestione e di negoziazione  - ha formalmente approvato, il 28.03.2001, le ''direttive e procedure per i negoziati'' (S/L/93, francese / inglese). Basandosi su di esse, il CTS ha iniziato nel maggio 2001 ad entrare nel merito delle circa 140 proposte di negoziati dei paesi Membri.

I Membri del GATS, compresa la Svizzera,  hanno in seguito depositato ulteriori immissioni (vedi in basso). I Membri del GATS hanno scambiato le richieste negoziali e sulla base di quest'ultime hanno poi rilasciato delle offerte concrete (vedi in basso)


Parallelamente al trattamento di tali proposte settoriali, il CTS e i suoi organi sussidiari proseguono i lavori in particolare nei seguenti campi:

  • elaborazione di regole in merito alle sovvenzioni, le misure di salvaguardia e gli appalti pubblici;
  • domande specifiche relative alla regolamentazione ed alla legislazione interna;
  • domande legate alla classificazione dei servizi.

Impegni riguardo i servizi per i paesi meno sviluppati (PMS)

Durante la nona conferenza ministeriale dell'OMC a Bali nel 2013, i ministri hanno adottato una decisione concernente l'operazionalizzazione della derogazione in favore dei paesi meno sviluppati (PMS). Basandosi su questa decisione, il Consiglio Federale ha approvato un trattamento preferenziale durante la sua seduta del 24 giugno 2015.

La Svizzera ha inoltrato la sua notifica e l'elenco degli impegni il 30 luglio 2015.

Ultima modifica 23.12.2016

Inizio pagina

Contatto

Segreteria di Stato dell’economia SECO
Servizi
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna

Tel. +41 (0)58 465 45 45

Stampare contatto

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Aussenwirtschaftspolitik_Wirtschaftliche_Zusammenarbeit/Wirtschaftsbeziehungen/Internationaler_Handel_mit_Dienstleistungen/GATS_Allgemein.html