Comunicati stampa

21.02.2017

Esportazioni di materiale bellico nel 2016

Nel 2016 le imprese svizzere hanno esportato materiale bellico in 70 Paesi con l’autorizzazione della SECO per un totale di 411,9 milioni di franchi (2015: 446,6 mio.), che in confronto all’anno precedente corrisponde a un calo dell’8 per cento e a una quota dello 0,14* per cento delle esportazioni complessive di merci dell’economia svizzera. Allo stesso tempo il volume delle nuove autorizzazioni è aumentato del 54 per cento, a 1184,7 milioni di franchi. Anche lo scorso anno la SECO ha verificato in loco, per diversi Paesi destinatari, il rispetto delle dichiarazioni di non riesportazione.

23.02.2016

Esportazioni di materiale bellico nel 2015

Nel 2015 le imprese svizzere hanno esportato materiale bellico in 71 Paesi con l’autorizzazione della SECO per un totale di 446,6 milioni di franchi (2014: 563,5 mio.), che in confronto all’anno precedente corrisponde a un calo del 21 per cento e a una quota dello 0,16* per cento delle esportazioni complessive di merci dell’economia svizzera. Allo stesso tempo il volume delle nuove autorizzazioni è aumentato del 35 per cento, a 769 milioni di franchi. Anche lo scorso anno la SECO ha verificato in loco, per diversi Paesi destinatari, il rispetto delle dichiarazioni di non riesportazione.

19.08.2015

Il Consiglio federale adegua l’ordinanza sul materiale bellico

Il 19 agosto 2015 il Consiglio federale ha completato l’ordinanza sul materiale bellico disciplinando così il transito di materiale bellico con aeromobili civili nello spazio aereo svizzero. Le nuove disposizioni entreranno in vigore il 1° ottobre 2015.

26.02.2015

Esportazioni di materiale bellico nel 2014

Nel 2014 le imprese svizzere hanno esportato materiale bellico in 72 Paesi con l’autorizzazione della SECO per un totale di 563,5 milioni di franchi (2013: 461,3 mio.), che corrisponde a una quota dello 0,26 per cento (2013: 0,22 %) delle esportazioni complessive di merci dell’economia svizzera. Allo stesso tempo il volume delle nuove autorizzazioni è sceso del 36 per cento, a 568 milioni di franchi. Anche lo scorso anno la SECO ha verificato in loco, per diversi Paesi destinatari, il rispetto delle dichiarazioni di non riesportazione.

21.01.2015

Materiale bellico esportato: bene le ispezioni sul posto

Dal 2013 la Svizzera, come previsto, ha svolto ispezioni in loco, le cosiddette Post-Shipment Verification (PSV), in Brasile, India, Kazakistan, Qatar, Libano e Ucraina. Questi Paesi hanno dimostrato di aver mantenuto l’impegno di non riesportare il materiale bellico ottenuto senza il consenso elvetico. Il 21 gennaio 2015 il Consiglio federale è stato informato del risultato di queste sei ispezioni.

19.09.2014

Modificata l’ordinanza sul materiale bellico

Il 19 settembre 2014 il Consiglio federale ha deciso di adeguare i criteri di autorizzazione per le esportazioni di materiale bellico allo scopo di ridurre le norme che discriminano l’industria svizzera degli armamenti in confronto agli Stati europei. Le disposizioni, rivedute in seguito a una mozione della Commissione della politica di sicurezza del Consiglio degli Stati, entreranno in vigore il 1° novembre 2014.

28.02.2014

Esportazioni di materiale bellico nel 2013

Nel 2013 la Svizzera ha esportato materiale bellico in 71 Paesi per un totale di 461,2 milioni di franchi (2012: 700,4 milioni). Questo importo segna un calo del 34 per cento rispetto al 2012 e rappresenta lo 0,22 per cento del totale delle esportazioni svizzere nel 2013 (2012: 0,33%).

26.02.2013

Esportazione di materiale bellico nel 2012

Nel 2012 la Svizzera ha esportato materiale bellico in 68 Paesi per un totale di 700,4 milioni di franchi (2011: 873,6 mio. CHF), un importo che corrisponde ad una diminuzione del 20% rispetto all’anno precedente e allo 0,33% delle esportazioni complessive di merci dell’economia svizzera nel 2012 (2011: 0,42%).

28.02.2012

Esportazione di materiale bellico nel 2011

Nel 2011 la Svizzera ha esportato materiale bellico in 68 Paesi per un totale di 872,7 milioni di franchi (2010: 640,5 mio. CHF), un importo che corrisponde a un aumento del 36% rispetto all’anno precedente e allo 0,42% delle esportazioni complessive di merci dell’economia svizzera nel 2011 (2010: 0,32%).

22.02.2011

Esportazione di materiale bellico nel 2010

Nel 2010 la Svizzera ha esportato materiale bellico in 69 Paesi per un totale di 640,5 milioni di franchi (2009: 727,7 milioni), il che corrisponde a un calo del 12 per cento rispetto all’anno precedente e a una quota dello 0,32 per cento (0,39 %) di tutte le merci che la Svizzera ha esportato nel 2010.

10.02.2010

Esportazione di materiale bellico nel 2009

Nel 2009 la Svizzera ha esportato materiale bellico in 74 Paesi per un totale di 727,7 milioni di franchi (2008: 722), un importo che corrisponde a un aumento dello 0,8% rispetto all’anno precedente e allo 0,39% delle esportazioni complessive di merci dell’economia svizzera nel 2009 (2008: 0,33%).

17.02.2009

Esportazione di materiale bellico nel 2008

Nel 2008 la Svizzera ha esportato materiale bellico in 72 Paesi per un totale di 722 milioni di franchi (2007: 464,5), un importo che corrisponde a un aumento del 55,4% rispetto all’anno precedente e allo 0,33% delle esportazioni complessive di merci dell’economia svizzera nel 2008 (2007: 0,24%).

27.08.2008

Il Consiglio federale respinge l’iniziativa popolare “Per il divieto di esportare materiale bellico”

Il 27 agosto 2008 il Consiglio federale ha approvato il messaggio relativo all’iniziativa popolare “Per il divieto di esportare materiale bellico”. Al centro dell’iniziativa è il divieto di esportazione e transito di materiale d’armamento. Il Consiglio federale respinge la proposta popolare senza controprogetto. Il divieto d’esportazione previsto dall’iniziativa metterebbe in pericolo l’esistenza dell’industria svizzera d’armamento. Di conseguenza anche la difesa nazionale è messa in discussione. Migliaia di posti di lavoro andrebbero persi assieme a un vasto Know-how. Nel contempo il Consiglio federale ha fatto il punto sui criteri di autorizzazione per l’esportazione di materiale bellico contemplati dall’apposita ordinanza.

18.02.2008

Esportazioni di materiale bellico nel 2007

Nel 2007 la Svizzera ha esportato materiale bellico in 66 Paesi per un totale di 464,5 milioni di franchi (2006: 397,6), un importo che corrisponde a un aumento del 16,8% rispetto all’anno precedente e allo 0,24% delle esportazioni complessive di merci dell’economia svizzera nel 2007 (2006: 0,21%).

15.02.2007

Esportazioni di materiale bellico nel 2006

Nel 2006 la Svizzera ha esportato materiale bellico in 62 Paesi per un totale di 397,6 milioni di franchi (2005: 258,7 milioni), una cifra pari allo 0,21% (0,17%) del totale delle merci esportate dal nostro Paese.

14.02.2006

Esportazioni di materiale bellico nel 2005

Nel 2005, la Svizzera ha esportato materiale bellico per un ammontare di 257,7 milioni di franchi verso 72 paesi (2004: 402,2 mio. CHF). Ciò corrisponde allo 0,17% (0,27%) del totale delle merci esportate dalla Svizzera. La diminuzione rispetto all’anno precedente corrisponde al 35%.

08.02.2005

Esportazioni di materiale bellico nel 2004

Il valore complessivo delle esportazioni effettive di materiale bellico nel 2004 è stato di 402,4 milioni di franchi (2003: 379,0 mio.), pari allo 0,27% (0,28%) del totale delle merci esportate dalla Svizzera. L'aumento ripetuto delle esportazioni (+23,4 mio. / +6,2%) rispetto all'anno precedente è imputabile alla consegna di importanti ordini di veicoli corazzati o loro componenti (cat. KM 6).

Ultima modifica 20.02.2017

Inizio pagina

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Aussenwirtschaftspolitik_Wirtschaftliche_Zusammenarbeit/Wirtschaftsbeziehungen/exportkontrollen-und-sanktionen/ruestungskontrolle-und-ruestungskontrollpolitik--bwrp-/Aktuelles.html