Cooperazione e sviluppo economici

Migliorare le condizioni di vita, aprire nuovi mercati, creare reddito e offrire nuove prospettive

Il campo di prestazioni è incaricato di pianificare e attuare la cooperazione economica con un gruppo scelto di Paesi in via di sviluppo più avanzati come l’Indonesia e il Perù, di Paesi in transizione nell’Europa dell’Est e nell’Asia centrale e nuovi Paesi membri dell’UE (contributo all’allargamento). L’obiettivo principale è quello di promuovere una crescita economicamente, ecologicamente e socialmente sostenibile che crei nuovi posti di lavoro, che favorisca un’elevata produttività e che contribuisca alla riduzione della povertà e delle disparità. Ciò avviene integrando questi Paesi nell’economia mondiale e rafforzando la competitività delle loro economie interne. L’attenzione è posta sulle misure di sostegno per quei Paesi che hanno assunto l’obbligo di attuare un serio processo di riforme orientato alle prestazioni. I temi trasversali ai quali sarà data particolare attenzione sono il buon governo e l’uguaglianza tra uomo e donna. Lavoriamo in stretta cooperazione con il gruppo della banca mondiale, le banche regionali per lo sviluppo e le organizzazioni commerciali delle Nazioni Unite e rappresentiamo gli interessi della Svizzera all’interno di queste istituzioni.

Siamo organizzati in maniera specifica e lavoriamo ai temi prioritari illustrati qui di seguito, per la maggior parte dei quali la SECO è competente anche a livello nazionale.

Rafforzare la politica economica e finanziaria

La stabilità delle condizioni quadro economiche e il funzionamento delle istituzioni sono un presupposto imprescindibile per uno sviluppo economico sostenibile. Il nostro sostegno mira a una politica monetaria stabile, a raggiungere la parità di bilancio e un settore finanziario solido. Aiutiamo i nostri Paesi partner nell’attuazione di riforme economiche che favoriscano la crescita, che contribuiscano ad avere maggiore stabilità di bilancio, che mobilitino risorse interne, che rendano i servizi pubblici più efficienti e che aumentino la responsabilità dei governi. Nel settore finanziario sosteniamo la regolamentazione e la vigilanza dei mercati finanziari, promuoviamo un clima sano di politica monetaria e lo sviluppo dei mercati locali dei capitali.

Potenziare le infrastrutture urbane e l’approviggionamento

Forniamo sostegno per sviluppare un sistema di approviggionamento energetico e idrico affidabile e finanziariamente sostenibile, per migliorare i trasporti e il traffico e per lo smaltimento dei rifiuti e delle acque di scarico, elementi essenziali per uno sviluppo sostenibile. A tale scopo occorre realizzare le infrastrutture pubbliche di base e rendere più professionali le capacità aziendali e finanziarie delle aziende di approvvigionamento. A ciò si aggiunge la promozione delle condizioni quadro per il solido finanziamento dei costi di esercizio. Un’attenzione particolare viene riservata allo sviluppo urbano integrato, al fine di incrementare l’attrattiva della piazza economica dei centri urbani di media grandezza, affinché possano svolgere meglio il loro ruolo centrale nella crescita economica. In questo modo si promuove la pace sociale e si riduce la pressione migratoria.

Sostenere il settore privato e l’imprenditoria

Un settore privato trainato da un’imprenditorialità dinamica e forte crea posti di lavoro, contribuisce ad aumentare il gettito fiscale e, mediante lo scambio di beni e servizi, svolge un ruolo chiave nell’integrazione economica. Contribuiamo a migliorare l’ambiente economico delle PMI e a permettere loro di accedere a finanziamenti esterni. Contribuiamo inoltre al miglioramento dell’efficienza dei mercati finanziari locali e alla formazione di un’imprenditoria sostenibile. Infine, promuoviamo una serie di misure che mirano a stimolare gli investimenti esteri e nazionali fornendo così un contributo al trasferimento di capitale, di know-how e di tecnologie nei Paesi in via di sviluppo e in transizione.

Promuovere il commercio sostenibile

Una liberalizzazione degli scambi non discriminatoria e basata sulle regole può essere fonte di nuove opportunità per tutti gli operatori del mercato. È necessario riconoscere i vantaggi comparativi per la crescita economica. Sosteniamo le misure che creano le condizioni quadro favorevoli a un commercio sociale e sostenibile dal punto di vista ambientale e miglioriamo inoltre la competitività internazionale dei produttori e delle PMI nei Paesi partner, importando nei mercati europei beni e servizi prodotti secondo i criteri dello sviluppo sostenibile e in particolare promuovendo l’utilizzo di standard di qualità e di criteri ambientali e sociali nei Paesi in via di sviluppo e in transizione. Siamo inoltre responsabili per il sistema delle preferenze tariffali per l’importazione dai Paesi in via di sviluppo.

Incentivare una crescita rispettosa del clima

I successi ottenuti negli ultimi decenni nella lotta contro la povertà sono in pericolo a causa delle conseguenze del cambiamento climatico. Aiutiamo a contrastare le cause del riscaldamento climatico, spesso provocato da processi economici poco efficaci e per permettere ai Paesi partner una crescita rispettosa del clima. Ci concentriamo principalmente sui settori dell’efficienza energetica, sulle energie rinnovabili, la gestione sostenibile delle risorse naturali e sul rafforzamento dei meccanismi del mercato e dei finanziamenti nella tutela climatica. Un’attenzione particolare è rivolta alla creazione di condizioni quadro stabili e favorevoli, a standard e a tariffe energetiche adeguate, alla sicurezza degli investimenti, all’accesso ai mercati e alla tutela della proprietà intellettuale.

Sviluppare la cooperazione multilaterale

Siamo responsabili delle relazioni tra la Svizzera e il gruppo della Banca mondiale, la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo e con le banche regionali di sviluppo di Africa, Asia e America latina. Collaboriamo inoltre con la Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) per definire la posizione e la strategia della Svizzera in seno agli organi decisionali di tali istituzioni e tuteliamo i diritti e i doveri della Svizzera quale Paese membro. Le istituzioni citate accordano i mezzi finanziari e il sostegno tecnico, contribuendo in tal modo allo sviluppo sostenibile e alla riduzione della povertà nei Paesi in via di sviluppo e in transizione. Esse sono partner strategici nell’attuazione delle misure di sostegno bilaterali della SECO. Un altro partner è l’OCSE, in particolare il Comitato per l’aiuto allo sviluppo dell’OCSE.

Sviluppiamo standard di qualità e strumenti pe

Sviluppiamo standard di qualità e strumenti per la gestione, la valutazione, la gestione del rischio e il controllo delle finanze e adottiamo le relative misure. L’obiettivo è garantire l’efficacia di tali misure e ridurre al minimo i rischi. Promuoviamo inoltre un costante processo di apprendimento su diversi piani (efficacia, armonizzazione degli aiuti, lotta contro la corruzione, riduzione della povertà, coerenza politica, migrazione e la dimensione di genere), tramite la gestione del sapere, la formazione, il rispetto di principi riconosciuti a livello internazionale e a metodi comprovati. Le attività di informazione e l’organizzazione di eventi sono altri strumenti importanti del rendiconto.

Ultima modifica 27.03.2019

Inizio pagina

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/Staatssekretariat_fuer_Wirtschaft_SECO/Direktion_Aussenwirtschaft/Wirtschaftliche_Zusammenarbeit_Entwicklung.html