Conciliare lavoro e famiglia nelle PMI: è possibile e rende!

Berna, 12.02.2007 - La consigliera federale Doris Leuthard ha presentato oggi a Berna il Manuale per le PMI «Lavoro e famiglia», una pubblicazione pragmatica concepita dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO) e destinata ai responsabili di PMI. Contrariamente all’opinione comune, le dimensioni di un’impresa non costituiscono un ostacolo per una politica del personale volta a conciliare il lavoro e la famiglia. Esempi alla mano, il manuale spiega alle PMI quali sono i vantaggi di una politica di questo tipo: essa permette di migliorare i risultati delle imprese e la loro posizione concorrenziale. L’Unione svizzera delle arti e mestieri e l’Unione svizzera degli imprenditori, rappresentate dai rispettivi direttori Pierre Triponez e Thomas Daum, sostengono questa iniziativa.

Le PMI, caposaldo dell’economia svizzera, occupano i due terzi della popolazione attiva nel Paese. Per queste imprese, migliorare la conciliabilità tra lavoro e famiglia è quindi estremamente importante. Le PMI che offrono condizioni di lavoro favorevoli alla famiglia ne traggono numerosi vantaggi concorrenziali. Basti citarne alcuni: maggiore produttività dei collaboratori, diminuzione delle spese di assunzione e di inserimento del personale, aumento dell’attrattiva dell’impresa sul mercato del lavoro, più ampia ripartizione delle responsabilità e delle conoscenze e quindi riduzione del rischio per l’impresa. Le PMI non dispongono di risorse paragonabili a quelle delle grandi imprese, ma possono puntare su altre qualità ugualmente importanti: l’assenza di formalismi e di ostacoli gerarchici le rende molto flessibili, consentendo loro di individuare facilmente le esigenze degli uni e degli altri e di trovare rapidamente soluzioni fatte su misura per ogni situazione.

Il capo del Dipartimento federale dell’economia (DFE), la consigliera federale Doris Leuthard, ha invitato le PMI a intraprendere questa strada e a fare ampio uso del Manuale per le PMI «Lavoro e famiglia». In modo chiaro e pragmatico, il manuale presenta le svariate possibilità di cui le PMI dispongono per rispondere con flessibilità alle esigenze dei loro dipendenti, tenendo comunque ben presenti i propri obiettivi aziendali. Gran parte delle misure, ad esempio gli orari di lavoro flessibili, il lavoro a tempo parziale e il telelavoro, hanno costi contenuti.

I direttori dell’Unione svizzera delle arti e mestieri e dell’Unione svizzera degli imprenditori, Pierre Triponez e Thomas Daum, sostengono questa iniziativa. Secondo loro, il manuale ha il pregio di saper rispondere alle reticenze delle PMI dimostrando loro, sulla scorta di esempi, che hanno tutto l’interesse a praticare una politica del personale attiva. Ogni PMI può così introdurre liberamente, in funzione della propria situazione specifica, i miglioramenti che ritiene più opportuni per conciliare il lavoro e la famiglia.

Al termine dell’incontro, vari responsabili di PMI presenti hanno raccontato la loro esperienza positiva in materia.

Documentazione: www.seco.admin.ch > Temi > Lavoro > Dossier Conciliabilità tra lavoro e famiglia > Manuale per le PMI «Lavoro e famiglia»


Indirizzo cui rivolgere domande

Anne Küng Gugler, SECO, responsabile del dossier Conciliabilità tra lavoro e famiglia, tel. 031 322 27 85



Pubblicato da

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 20.03.2019

Inizio pagina

Contatto

Domande scritte

In caso di domande scritte, inviare un’e-mail a: medien@seco.admin.ch

Capo del settore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
fax +41 58 462 56 00
E-Mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
fax +41 58 462 56 00
E-Mail

Portavoce

Livia Willi
tel. +41 58 469 69 28
fax +41 58 462 56 00
E-Mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-10747.html