Previsioni per il turismo svizzero

Berna, 20.10.2014 - Stando alle ultime stime nell’estate 2014 il settore turistico svizzero ha fatto registrare una crescita piuttosto lieve dei pernottamenti alberghieri (+0,2%). Per la prossima stagione invernale (novembre 2014 – aprile 2015) BAKBASEL prevede una crescita della domanda di pernottamenti alberghieri del 2,0 per cento rispetto alla stagione dell’anno precedente. Anche le previsioni per la stagione estiva 2015 sono molto promettenti (+2,3%). Nel 2016 il turismo svizzero dovrebbe muoversi nel trend di crescita di lungo periodo (+1,2%).

Nell’estate 2014 il settore turistico svizzero ha fatto registrare una crescita piuttosto lieve della domanda. Stando alle ultime stime per la stagione che si terminerà in ottobre, i pernottamenti alberghieri sono aumentati (+0,2%), ma rimangono al di sotto delle previsioni principalmente per due motivi: da un lato, la ripresa della congiuntura europea si fa attendere; dall’altro, in alcuni mesi estivi importanti per villeggiatura e tempo libero le condizioni meteorologiche sono state pessime.

Nell’inverno 2013/14 la domanda di pernottamenti alberghieri aveva fatto registrare una crescita moderata (+0,9%), mentre la prossima stagione bianca si annuncia decisamente più dinamica (+2,0%). Questa previsione poggia sulla forte dinamicità della crescita congiunturale nel mondo e in particolare in Europa, nonché sulla stabilità del tasso di cambio franco-euro. Innanzitutto, c’è da augurarsi che le condizioni meteorologiche e le precipitazioni nevose siano migliori di quanto si è visto nell’inverno 2013/14. Anche l’estate 2015 dovrebbe conoscere una crescita della domanda (+2,3%). Di conseguenza, per l’intero anno turistico 2015 (novembre 2014 – ottobre 2015) è attesa una crescita dei pernottamenti del 2,2 per cento.

Per quanto riguarda l’anno turistico 2016, BAKBASEL ritiene che il turismo svizzero si muoverà nel trend di crescita di lungo periodo (+1,2%). A medio termine il settore beneficerà del rasserenamento delle prospettive congiunturali per l’economia mondiale, della stabilità del tasso di cambio euro-franco e dell’ulteriore aumento del reddito in diversi mercati emergenti (p.es. Asia ed Europa orientale). Le previsioni per il 2017 sono simili: secondo BAKBASEL la domanda salirà nel complesso dell’1,3 per cento.

Secondo le ultime previsioni di BAKBASEL, le entrate reali degli impianti di risalita svizzeri per l’anno turistico in corso diminuiranno del 4,3 per cento rispetto all’anno precedente. Per il 2015, invece, BAKBASEL prevede un rialzo delle entrate reali del 3,1 per cento. Le previsioni a medio termine per gli impianti di risalita svizzeri sono promettenti: per gli anni turistici 2016 e 2017 BAKBASEL prevede un aumento delle entrate reali rispettivamente del 2,5 e del 2,3 per cento. Da un lato dovrebbe confermarsi un incremento della domanda da parte degli ospiti che pernottano. Dall’altro, grazie all’atteso rilancio della congiuntura interna, si prevede una curva in crescita degli ospiti giornalieri svizzeri.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 12.02.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-54866.html