Migliorano i risultati del servizio pubblico di collocamento

Berna, 12.04.2018 - Nel periodo 2003-2016 i risultati del servizio pubblico di collocamento sono ulteriormente migliorati. La durata media di riscossione dell’indennità giornaliera è scesa del 4,5 per cento, il rischio di rimanere disoccupati per lungo tempo dell’11 per cento. Viceversa, il rischio di esaurire il diritto all’indennità è rimasto invariato. Lo rivela uno studio voluto dalla Commissione di sorveglianza per il fondo di compensazione dell’assicurazione contro la disoccupazione.

In un contesto economico difficile, soggetto a profondi cambiamenti strutturali, lo studio effettuato dalla società di consulenza B,S,S. giunge alla conclusione che nel periodo 2003-2016 l’efficacia del servizio pubblico di collocamento è migliorata significativamente in diversi settori.

I progressi più evidenti consistono in un calo sia del tasso di disoccupazione di lunga durata sia della durata di riscossione dell’indennità giornaliera. Quest’ultima ha fatto registrare una diminuzione media del 4,5 per cento (-8 giorni ca.): considerato che la spesa complessiva per le indennità giornaliere ammontava a circa 5,5 miliardi di franchi, ciò rappresenta un risparmio di circa 250 milioni nel 2017. Il tasso di disoccupazione di lunga durata, a sua volta, è diminuito di 3,3 punti percentuali (-11%). Secondo le stime dello studio non vi sono stati miglioramenti né per quanto riguarda le persone che hanno esaurito il diritto all’indennità né per la quota di reiscrizione alla disoccupazione. Lo studio indica inoltre che i miglioramenti riguardano soprattutto i disoccupati con periodi di riscossione medi e che i reinserimenti avvengono con maggior rapidità.

Il miglioramento dei risultati si manifesta anche in un calo della durata totale della disoccupazione, se si tiene conto dell’iter professionale successivo alla disiscrizione dall’URC. Dallo studio emerge inoltre che le persone rientrate nel mondo del lavoro dopo un periodo di disoccupazione hanno avuto condizioni lavorative un po’ più stabili nel 2016 rispetto al 2003, nonché perdite di reddito inferiori.

Il servizio pubblico di collocamento si prefigge di reintegrare rapidamente e durevolmente nel mondo del lavoro le persone in cerca d’impiego. Il raggiungimento di questi obiettivi viene valutato periodicamente. Per misurarli in maniera pertinente lo studio ha filtrato il maggior numero di fattori di influenza esogeni, ad esempio gli adeguamenti delle prestazioni in seguito alla quarta revisione parziale della legge sull’assicurazione contro la disoccupazione (LADI). Lo studio costituisce infine una buona base per ulteriori approfondimenti.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 12.09.2019

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
fax +41 58 462 56 00
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
fax +41 58 462 56 00
E-mail

Portavoce

Livia Willi
tel. +41 58 469 69 28
fax +41 58 462 56 00
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-70388.html