Coronavirus: il Consiglio federale allenta le norme sulla dichiarazione delle derrate alimentari

Berna, 16.04.2020 - A causa dell’emergenza coronavirus, alcuni ingredienti e materiali di imballaggio non sono più reperibili nell’industria alimentare e devono essere sostituiti. Per questo motivo le indicazioni sull’imballaggio di alcune derrate alimentari non corrispondono più al contenuto. Per garantirne la disponibilità e prevenire lo spreco alimentare, nella seduta del 16 aprile 2020 il Consiglio federale ha adottato una modifica dell’ordinanza sulle derrate alimentari e gli oggetti d’uso che entra in vigore con effetto immediato per un periodo di sei mesi.

L'emergenza coronavirus comporta problemi di fornitura di alcuni ingredienti e materiali di imballaggio per l'industria alimentare che deve quindi provvedere a sostituirli. Le informazioni sull'imballaggio possono pertanto non corrispondere più alle proprietà effettive delle derrate alimentari, che di conseguenza non potrebbero più essere vendute secondo il diritto vigente.

Se questi prodotti non potessero più essere venduti, ne deriverebbe probabilmente una loro penuria e la loro disponibilità non sarebbe più garantita. Gli ingredienti alimentari dovrebbero inoltre essere gettati perché non sarebbe più possibile produrre le derrate alimentari nel modo dichiarato sull'imballaggio (spreco alimentare). Infine, la rietichettatura a corto termine sarebbe dispendiosa e spesso non fattibile in tempi brevi.

La modifica dell'ordinanza consente deroghe alle norme vigenti per un periodo di tempo limitato, a condizione, tuttavia, che sull'imballaggio sia apposto un adesivo rosso con l'indicazione di un sito Internet che fornisce informazioni sulle caratteristiche effettive delle derrate alimentari (composizione, provenienza degli ingredienti, metodo di produzione) e sul motivo della deroga. Queste deroghe provvisorie sono consentite soltanto se non mettono in pericolo in alcun modo la salute dei consumatori (p. es. in caso di problemi di allergia).


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV
Servizio stampa
Tel. 058 463 78 98
media@blv.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DFI
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria
http://www.blv.admin.ch

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 14.09.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-78797.html