Il Consiglio federale adotta il messaggio concernente la modifica della legge sui lavoratori distaccati

Berna, 28.04.2021 - Il 28 aprile 2021 il Consiglio federale ha adottato il messaggio e il disegno di legge concernenti la revisione parziale della legge sui lavoratori distaccati. La revisione prevede la possibilità di imporre alle aziende di distacco dei Paesi UE il rispetto dei salari minimi cantonali.

La revisione attua la mozione Abate 18.3473, presentata a seguito dell’introduzione di leggi cantonali sul salario minimo, la quale chiedeva al Consiglio federale di prevedere che anche le aziende di distacco dell’UE siano tenute a garantire i salari minimi cantonali. Nel quadro dell’attuazione proposta, l’obbligo previsto vale soltanto se la legge cantonale applica il salario minimo anche ai lavoratori il cui luogo di lavoro abituale si trova al di fuori del territorio cantonale. Il progetto stabilisce inoltre che i Cantoni controllino il rispetto delle disposizioni cantonali sui salari minimi e che ne garantiscano l’esecuzione conformemente alle proprie normative.

La revisione proposta tiene conto della ripartizione delle competenze tra Cantoni e Confederazione stabilita nella Costituzione federale e garantisce l’osservanza del principio di non discriminazione sancito nell’Accordo sulla libera circolazione delle persone tra la Svizzera e l’UE: tutti i datori di lavoro i cui collaboratori sono attivi in un Cantone che prevede una legge sul salario minimo sono infatti trattati allo stesso modo.

Riduzione delle indennità federali sancita esplicitamente

La revisione crea una base legale esplicita che permetterà alla Confederazione di richiedere una riduzione o una restituzione delle indennità versate se gli organi esecutivi non adempiono o adempiono in maniera parziale i compiti previsti dalla legge sui lavoratori distaccati e dalla legge sul lavoro nero. A entrambe le leggi verrà aggiunta una disposizione in tal senso.

Infine, la legge sui lavoratori distaccati consentirà alla Confederazione di mettere a disposizione degli organi esecutivi (interlocutori sociali e Cantoni) una piattaforma per la comunicazione elettronica che permette di trasmettere documenti e informazioni nell’ambito dell’esecuzione della legge sui lavoratori distaccati. La Confederazione potrà conservare i dati necessari e trattarli nel quadro della manutenzione della piattaforma.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione SG-DEFR
Tel. +41 58 462 20 07
info@gs-wbf.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 18.12.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-83284.html