Donne in posizioni dirigenziali: la chiave del successo

Berna, 03.03.2011 - Sempre più donne che occupano posti di responsabilità? Non solo è possibile, ma è anche nell’interesse stesso delle imprese. La Segreteria di Stato dell’economia SECO mette a disposizione del settore economico una raccolta di buone pratiche. L’iniziativa è sostenuta dall’Unione svizzera degli imprenditori e dall’Unione svizzera delle arti e mestieri.

Statistiche recenti lo dimostrano: le donne che occupano posizioni dirigenziali nelle imprese con sede in Svizzera sono tuttora sottorappresentate. La situazione è rimasta invariata da quasi un decennio. Tuttavia – e vari studi lo confermano – un'adeguata presenza femminile a livello dirigenziale contribuisce notevolmente al successo dell’azienda. Oggi, molti dirigenti sono convinti del fatto che i team misti siano fonte di creatività e che riescano a rispondere meglio alle richieste dei clienti.

La raccolta di buone pratiche sulle donne in posizioni dirigenziali («Les femmes dans des fonctions dirigeantes : les clés de la réussite»), pubblicata dalla SECO, fornisce esempi di imprese di varie dimensioni che sono riuscite ad aumentare la rappresentanza femminile al loro interno. I direttori di tali imprese confermano l’importanza di puntare sulla capacità delle donne e mostrano i loro metodi di attuazione.

L’iniziativa è sostenuta dai direttori dell’Unione svizzera degli imprenditori e dell'Unione svizzera delle arti e mestieri, Thomas Daum e Hans-Ulrich Bigler. Thomas Daum sottolinea che le imprese dovrebbero rendersi conto di non poter rinunciare a una quota femminile negli organi dirigenziali e auspica che i dirigenti adottino misure mirate e cambino in modo fondamentale la cultura dell’impresa e l’approccio strategico. Hans-Ulrich Bigler, da parte sua, incoraggia le PMI a sfruttare più sistematicamente i punti forti di quest'ambito – quali il contatto diretto e la capacità di individuare talenti femminili emergenti in modo immediato – per poter vantare il personale più qualificato.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 20.03.2019

Inizio pagina

Contatto

Domande scritte

In caso di domande scritte, inviare un’e-mail a: medien@seco.admin.ch

Capo del settore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
fax +41 58 462 56 00
E-Mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
fax +41 58 462 56 00
E-Mail

Portavoce

Livia Willi
tel. +41 58 469 69 28
fax +41 58 462 56 00
E-Mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-37896.html