Previsioni per il turismo svizzero

Berna, 02.06.2014 - Il risultato della stagione invernale 2013/2014 ha deluso le aspettative: secondo le stime, infatti, i pernottamenti alberghieri sarebbero aumentati solo dell’1,0 per cento. Per la stagione estiva 2014 BAKBASEL prevede invece un aumento dell’1,7 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, in particolare grazie all’incremento della domanda estera. Per l’anno turistico 2015 si stima un +1,8 per cento, mentre nel 2016 (+1,3%) i processi di recupero saranno completamente esauriti.

Nella stagione invernale 2013/2014 l’evoluzione della domanda non ha rispecchiato le previsioni che presupponevano un forte recupero dopo alcuni difficili. Secondo l’ultima stima per la stagione invernale conclusasi lo scorso aprile, i pernottamenti alberghieri sono infatti aumentati (solo) di circa l’1,0 per cento. I motivi sono da ricercare nelle condizioni meteorologiche e di innevamento poco favorevoli e nello sviluppo del consumo reale, risultato meno positivo del previsto.

Nell’estate 2013 la domanda era aumentata del 3,5 per cento mostrando un netto recupero, mentre per la stagione estiva in corso (maggio – ottobre) il valore potrebbe essere nuovamente inferiore. Tuttavia, grazie all’ulteriore miglioramento della congiuntura mondiale e alla stabilità del tasso di cambio con l’euro, la crescita (+1,7%) dovrebbe superare lievemente il trend di lungo periodo, che oscilla tra l’1 e l’1,5 per cento. BAKBASEL si aspetta un moderato incremento dello 0,8 per cento della domanda interna. La domanda estera di pernottamenti alberghieri dovrebbe aumentare nettamente nella stagione estiva da poco iniziata (+2,4%), grazie soprattutto all’afflusso di turisti dai mercati lontani in espansione.

Il 2015 sarà nel complesso un anno migliore per il turismo rispetto al 2014 (rispettivamente +1,8% e +1,4%), in particolare perché il prossimo inverno dovrebbe superare il risultato modesto della scorsa stagione (novembre 2013 – aprile 2014).

Nel 2016 i processi di recupero saranno probabilmente esauriti e il turismo svizzero confermerà il trend di crescita di lungo periodo (+1,3%). A medio termine beneficerà del rasserenamento delle prospettive congiunturali per l’economia mondiale, della stabilità del tasso di cambio dell’euro e dell’ulteriore aumento del reddito in diversi mercati emergenti (p.es. Asia ed Europa orientale).

Secondo le ultime previsioni di BAKBASEL, le entrate reali degli impianti di risalita svizzeri nell’attuale anno turistico aumenteranno di circa lo 0,4 per cento rispetto all’anno precedente. Le previsioni per il fatturato di questo settore appaiono positive: per il 2015 e 2016 i tassi di crescita attesi sono rispettivamente del 2,5 e 2,4 per cento. Oltre alla maggiore domanda di pernottamenti, BAKBASEL prevede infatti un sensibile incremento dei turisti giornalieri svizzeri per effetto di una congiuntura interna decisamente migliore.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 12.02.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-53180.html