La promozione della piazza economica al servizio dell’innovazione per rafforzare la competitività

Berna, 18.02.2015 - Il 18 febbraio 2015 il Consiglio federale ha approvato il messaggio concernente la promozione della piazza economica negli anni 2016–2019. Grazie ai suoi strumenti – politica a favore delle PMI, politica del turismo, politica regionale e promozione dell’economia esterna – la promozione della piazza economica fornisce un contributo importante per migliorare l’innovazione, aumentare la produttività e valorizzare meglio i potenziali esistenti (ad es. le infrastrutture). Così facendo persegue l’obiettivo di incrementare la competitività dell’economia svizzera, caratterizzata da un fitto tessuto di PMI, e dei suoi posti di lavoro. Questa necessità si era resa tangibile già con l’apprezzamento del franco nel 2011, ma è diventata ancora più impellente dopo l’abbandono del tasso minimo di cambio con l’euro.

Il Consiglio federale propone al Parlamento sei decreti di finanziamento riguardanti diversi strumenti di promozione della piazza economica, per complessivi 374,2 milioni di franchi. Inoltre presenta il secondo programma pluriennale della Nuova politica regionale 2016-2023 chiedendone il finanziamento mediante conferimenti al Fondo per lo sviluppo regionale, per un importo pari a 230 milioni di franchi ripartiti su otto anni. La promozione della piazza economica, con i suoi strumenti orientati al cambiamento strutturale che caratterizzerà i prossimi anni, fornisce un contributo importante affinché l'economia possa adattarsi alle mutate condizioni quadro dopo l'abbandono del tasso minimo di cambio con l'euro.

Puntare alla crescita sostenibile nei vari settori economici
La promozione della piazza economica 2016-2019, visto il crescente fabbisogno di territorio e di risorse, punta a una crescita economica poggiante sull'innovazione e sull'incremento della produttività, che contribuisca a valorizzare meglio i potenziali esistenti (infrastrutture, forza lavoro, reti, ecc.) e crei prospettive di sviluppo regionale nel rispetto dei principi della sostenibilità. La promozione della piazza economica concorre, anche nel contesto delle nuove disposizioni sull'immigrazione, a creare posti di lavoro ad alto valore aggiunto e a rafforzare le regioni strutturalmente deboli.

Priorità: governo elettronico, programma d'impulso turistico e innovazione regionale
La promozione della piazza economica si prefigge per il 2016-2019 le seguenti priorità.
La politica a favore delle PMI punterà sul governo elettronico come strumento efficace di sgravio amministrativo, ovvero sul progressivo allestimento di uno sportello unico che permetta alle aziende di effettuare svariate operazioni con le autorità a livello federale, cantonale e comunale. La politica del turismo si concentrerà sull'attuazione del programma d'impulso conformemente al rapporto sul turismo del Consiglio federale del 26 giugno 2013. Si tratterà di accompagnare maggiormente, attenuandoli, i cambiamenti strutturali che sono stati accelerati dall'iniziativa sulle abitazioni secondarie.

La politica regionale, oltre al programma d'impulso turistico, si impernierà sul sostegno ai sistemi d'innovazione regionali (RIS) nell'intento di migliorare il coordinamento orizzontale e verticale dei protagonisti dell'innovazione a favore delle PMI e di sfruttare meglio i potenziali regionali. La promozione dell'economia esterna privilegerà i settori ad alto valore aggiunto, orienterà maggiormente la gamma di servizi di Switzerland Global Enterprise alle aspettative della clientela di ciascun ramo e provvederà alla sistematica digitalizzazione dell'offerta.


Indirizzo cui rivolgere domande

Eric Jakob, capo Direzione promozione della piazza economica SECO,
+41 58 462 21 40, eric.jakob@seco.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 12.02.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-56264.html