Gli Stati AELS firmano un accordo di libero scambio con le Filippine

Berna, 28.04.2016 - Il Presidente della Confederazione Johann N. Schneider-Ammann, la Ministra degli affari esteri del Liechtenstein, la Segretaria di Stato del commercio, dell’industria e della pesca della Norvegia e l’Ambasciatore d’Islanda presso l’AELS hanno firmato oggi a Berna un accordo di libero scambio con il Ministro del commercio e dell’industria delle Filippine. L’accordo consoliderà le relazioni economiche e commerciali tra gli Stati AELS (Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera) e le Filippine.

L'accordo di libero scambio con le Filippine interessa numerosi settori. Liberalizza il commercio delle merci (prodotti industriali e prodotti agricoli) e dei servizi, regolando inoltre la protezione della proprietà intellettuale, la riduzione degli ostacoli non tariffari (anche in ambito sanitario e fitosanitario), la concorrenza, l'agevolazione degli scambi, nonché il commercio e lo sviluppo sostenibile. L'accordo prevede inoltre disposizioni sugli investimenti e sul mercato degli appalti pubblici.

L'accordo permetterà agli Stati AELS di rafforzare le relazioni economiche e commerciali con le Filippine. Gli Stati AELS beneficeranno infatti di un accesso in franchigia doganale al mercato delle Filippine per quasi tutti i prodotti industriali dall'entrata in vigore dell'accordo (91,6 % dei prodotti) o al termine di periodi transitori della durata compresa fra i tre e i dieci anni. Inoltre, le Filippine ridurranno o elimineranno i dazi sulle principali esportazioni di prodotti agricoli da parte della Svizzera.

Le Filippine dispongono di un importante potenziale di crescita, che gli operatori economici svizzeri saranno in grado di sfruttare meglio grazie all'accordo. Nel 2015 le Filippine si situavano in 6a posizione nella graduatoria dei partner commerciali della Svizzera nel Sud-Est asiatico.

Ulteriori informazioni: in Asia, oltre all'accordo di libero scambio con le Filippine, la Svizzera ha già concluso accordi analoghi nell'ambito dell'AELS con Singapore, la Repubblica di Corea e Hong Kong, nonché accordi su base bilaterale con il Giappone e la Cina. Insieme al loro accordo di libero scambio, a inizio aprile 2016 la Svizzera e la Cina hanno firmato una dichiarazione congiunta di partenariato strategico innovativo inteso a estendere e a consolidare le relazioni tra i due Paesi.


Indirizzo cui rivolgere domande

Didier Chambovey, ambasciatore e delegato del Consiglio federale agli accordi commerciali
capo Commercio mondiale, SECO
tel. +41 58 462 23 33


Pubblicato da

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 18.12.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-61533.html