Fiducia dei consumatori: si offuscano le prospettive per la congiuntura svizzera

Berna, 04.11.2019 - Il clima di fiducia è leggermente peggiorato: rispetto ai trimestri precedenti i consumatori risultano meno fiduciosi sia riguardo all’andamento generale dell’economia, sia nei confronti del mercato del lavoro.

A novembre 2019 il clima di fiducia dei consumatori* è risultato pari a −10 punti, un valore inferiore rispetto alla media pluriennale (−5 punti). In confronto al sondaggio di luglio (−8 punti) si nota un lieve peggioramento.

Le aspettative sull’andamento generale dell’economia sono molto meno rosee. Per la prima volta da oltre tre anni il relativo sottoindice (−20 punti) è sceso al di sotto della media pluriennale (−9 punti). Secondo la valutazione degli interpellati sono peggiorate anche le prospettive per il mercato del lavoro. L’indice riguardante l’evoluzione del numero di disoccupati (48 punti) coincide all’incirca con la media pluriennale e ha raggiunto così il livello più alto da oltre due anni a questa parte; la sicurezza dei posti di lavoro continua a essere valutata positivamente, al di sopra della media. Nel complesso i risultati indicano una debole evoluzione della congiuntura nel prossimo futuro.

Per contro, la situazione finanziaria dei nuclei familiari è tendenzialmente più distesa, anche se tuttora al di sotto della media. In particolare, riguardo alla valutazione della situazione finanziaria degli ultimi mesi (−11 punti; media: −6 punti) è proseguito l’andamento positivo degli scorsi trimestri. Le aspettative riguardanti la situazione finanziaria nei mesi a venire (−3 punti; media: +2 punti) sono migliorate rispetto al livello più basso raggiunto a metà 2019. Non sorprende quindi che la propensione a effettuare acquisti importanti sia rimasta sostanzialmente stabile (−8 punti; media: −6 punti). I risultati del sondaggio attuale lasciano presagire, come nei trimestri precedenti, una moderata crescita dei consumi privati.

* Da luglio 2019 il clima di fiducia dei consumatori si calcola in base ai seguenti sottoindici destagionalizzati e corretti per gli effetti di calendario: evoluzione economica attesa, situazione finanziaria recente, situazione finanziaria prevista, e opportunità di effettuare acquisti importanti. Per maggiori informazioni: www.seco.admin.ch/clima-consumatori.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 12.02.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-76902.html