Svizzera – Regno Unito: il Consiglio federale adotta il messaggio concernente l’Accordo sulla mobilità dei prestatori di servizi

Berna, 30.06.2021 - Il 30 giugno 2021 il Consiglio federale ha adottato il messaggio concernente l’Accordo tra la Svizzera e il Regno Unito sulla mobilità dei prestatori di servizi (Services Mobility Agreement, SMA). Questo Accordo consente di mantenere l’accesso reciproco agevolato per i prestatori di servizi dopo l’estinzione dell’Accordo sulla libera circolazione delle persone tra i due Paesi.

L’Accordo tra la Svizzera e il Regno Unito sulla mobilità dei prestatori di servizi è stato firmato il 14 dicembre 2020 ed è applicato a titolo provvisorio dal 1. gennaio 2021. Questo Accordo regola l’accesso reciproco al mercato e il soggiorno temporaneo di prestatori di servizi, come i consulenti aziendali, gli esperti informatici o gli ingegneri. Garantisce alla Svizzera e al Regno Unito l’accesso reciproco agevolato al mercato per i prestatori di servizi, subentrando così all’Accordo sulla libera circolazione delle persone (ALC) tra la Svizzera e l’UE, che dal 1. gennaio 2021 non è più applicabile al Regno Unito. Contiene inoltre disposizioni sul riconoscimento delle qualifiche professionali.

L’Accordo prevede che la Svizzera mantenga la procedura di notifica finora applicata per i prestatori di servizi del Regno Unito – già nota negli ambienti economici – per periodi non superiori a 90 giorni all’anno. L’economia svizzera potrà così continuare ad avvalersi in tempi rapidi delle aziende del Regno Unito per prestazioni di servizi di breve durata. La Svizzera manterrà inoltre tutte le misure di accompagnamento con questo Paese. Nel 2019 hanno lavorato in Svizzera per al massimo 90 giorni circa 3800 prestatori di servizi britannici soggetti all’obbligo di notifica.

Da parte del Regno Unito l’apertura del mercato nei confronti della Svizzera avviene tramite l’assunzione di impegni specifici in più di 30 settori di servizi. Inoltre, i prestatori di servizi svizzeri beneficiano anche di altre condizioni preferenziali: ad esempio, non sottostanno a una verifica della necessità economica per accedere al mercato britannico in tali settori e ottengono l’accesso per 12 mesi nell’arco di 24 mesi. Con queste condizioni il SMA garantirà anche in futuro alle aziende elvetiche un ampio accesso al mercato del Regno Unito per le prestazioni di servizi contrattuali da parte di persone fisiche.

La durata dell’Accordo è per ora fissata a due anni. Le Parti possono decidere di prolungarlo di comune intesa.

La procedura di consultazione si è svolta dal 17 febbraio 2021 al 30 aprile 2021. Nell’ambito della consultazione sono pervenuti in totale 35 pareri, tutti a favore del SMA. Alcuni partecipanti sollevano critiche su singoli aspetti dell’Accordo o chiedono miglioramenti nell’eventualità di un suo prolungamento.

Con l’adozione del messaggio, il Consiglio federale sottopone l’Accordo per approvazione alle Camere federali.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DEFR
info@gs-wbf.admin.ch,
+41 58 462 20 07



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 18.12.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-84271.html