Politica svizzera del turismo: buoni risultati nel confronto internazionale

Berna, 24.10.2018 - Il 24 ottobre 2018 il Consiglio federale ha approvato il rapporto elaborato dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO) sul confronto internazionale delle politiche e delle attività di promozione in ambito turistico. Le conclusioni del rapporto indicano che, anche alla luce delle condizioni quadro economiche e politiche, nel confronto internazionale la Svizzera risulta ben posizionata. Il testo conferma l’orientamento della strategia del turismo della Confederazione del 15 novembre 2017.

Oggi in molti Paesi del mondo il settore turistico si ritrova ad affrontare sfide simili, come la globalizzazione, la digitalizzazione, i cambiamenti climatici o la carenza di personale qualificato. A tutto ciò in Svizzera si aggiungono il carovita e, di conseguenza, la scarsa competitività dei prezzi.

La politica turistica elvetica possiede un orientamento strategico chiaro, i cui punti cardine coincidono con quelli dei Paesi analizzati dalla SECO, ovvero Germania, Francia, Italia e Austria. Dovunque si punta infatti a migliorare le condizioni quadro del turismo e a intensificare il coordinamento tra i diversi settori politici e i livelli governativi. Inoltre, la promozione del turismo costituisce parte integrante delle politiche in materia. Infine, nei Paesi analizzati un ruolo importante viene svolto dalle singole regioni.

Poiché ogni Stato organizza la promozione turistica in maniera molto diversa è difficile effettuare un confronto diretto. Gli aspetti prioritari sono la commercializzazione e la promozione dell’innovazione tramite la collaborazione tra le imprese. Inoltre, il turismo viene spesso associato ad altri settori come le politiche agricole (promozione degli agriturismi), oppure lo sport e la cultura tramite il patrocinio di eventi rilevanti a livello turistico.

Il rapporto giunge alla conclusione che, a livello globale e rispetto ai Paesi vicini, la politica e le attività di promozione turistica della Svizzera risultano ben posizionate.


Indirizzo cui rivolgere domande

Antje Baertschi Kouchta,
capo Comunicazione, SECO,
Tel. 058 463 52 75



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 12.02.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news/medienmitteilungen-2017.msg-id-72648.html