Firmato l’accordo di libero scambio tra l’AELS e il Canada

Berna, 26.01.2008 - Il 26 gennaio la consigliera federale Doris Leuthard e i ministri degli altri Stati AELS (Associazione europea di libero scambio: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera) hanno firmato a Davos un accordo di libero scambio con il Canada.

L'accordo di libero scambio tra l'AELS e il Canada è stato firmato a margine dell'incontro del Forum economico mondiale di Davos 2008. L'AELS è stata rappresentata dal capo del Dipartimento federale dell'economia, la consigliera federale Doris Leuthard, dal ministro islandese degli Affari esteri e del commercio estero, Ingibjörg Sólrún Gísladottir, dal ministro degli Affari esteri del Liechtenstein, Rita Kieber-Beck, e dalla sostituta del ministro norvegese dell'industria e del commercio, Annelene Svingen. La delegazione canadese è stata presieduta dal ministro del commercio internazionale David Emerson.

L'accordo di libero scambio con il Canada eliminerà o diminuirà i dazi doganali sui beni industriali e sui prodottoti agricoli trasformati. In concomitanza con tale accordo, i singoli Stati AELS hanno stipulato accordi agricoli bilaterali contenenti concessioni tariffali per prodotti agricoli di base selezionati. Per gli scambi di servizi, investimenti e acquisti pubblici l'accordo stabilisce di intavolare le trattative entro tre anni al massimo dalla sua entrata in vigore, prevista presumibilmente per inizio 2009 a conclusione dei processi di ratifica.

Il nuovo accordo di libero scambio rafforza i rapporti economici e commerciali con il Canada e garantisce a entrambe le parti un migliore accesso ai mercati. Inoltre esso amplia la rete di accordi di libero scambio degli Stati AELS istituita dall'inizio degli anni Novanta. Il Canada diventerà così, per quanto riguarda i flussi commerciali, dopo l'Unione europea, il principale partner commerciale di libero scambio degli Stati AELS.

Per la Svizzera, la cui economia dipende dalle esportazioni verso mercati diversificati in tutto il mondo, la conclusione di accordi di libero scambio con importanti Paesi partner rappresenta, unitamente alle relazioni contrattuali con l'UE e all'appartenenza all'OMC, uno dei tre pilastri principali della sua politica di apertura del mercato e del miglioramento delle condizioni quadro dell'economia esterna.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ambasciatore Christian Etter, Delegato del Consiglio federale agli accordi commerciali, SECO Direzione economia esterna, tel. 079/334.32.53



Pubblicato da

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 12.02.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-16985.html