Lotta al lavoro nero: il numero dei controlli resta elevato

Berna, 11.05.2012 - Anche nel 2011 i Cantoni hanno profuso un grande impegno nella lotta al lavoro nero. Le casse di compensazione hanno nuovamente registrato un considerevole aumento delle notifiche per la procedura di conteggio semplificata.

Grande impegno da parte dei Cantoni
Secondo il rapporto annuale sull’attuazione della legge federale concernente i provvedimenti in materia di lotta contro il lavoro nero (LLN), il personale impiegato dai Cantoni nel 2011 per la lotta al lavoro nero corrispondeva a 65,7 posti a tempo pieno. Complessivamente, gli ispettori hanno controllato 11 130 aziende e 33 866 persone. Si tratta di numeri leggermente inferiori a quelli dell’anno precedente (controlli alle aziende: -9%, controlli alle persone -8%). Il calo si deve, tra l’altro, al fatto che i controlli svolti dai Cantoni sono stati in parte più approfonditi. Come già negli anni precedenti, quindi, anche nel 2011 i Cantoni hanno dimostrato un forte impegno nella lotta al lavoro nero.

Calo delle presunte violazioni e delle sanzioni nell’ambito del diritto degli stranieri
Nel 2011 il numero delle presunte violazioni dell’obbligo del permesso e di notificazione secondo il diritto degli stranieri e delle segnalazioni da parte delle autorità competenti in materia di stranieri riguardo all’adozione di sanzioni e misure è notevolmente calato (presunte violazioni  - 1'726 rispettivamente -31%, segnalazioni -663 rispettivamente -43%). Ciò potrebbe essere dovuto, fra l'altro, all’introduzione a tutti gli effetti della libera circolazione delle persone e all’estensione della libera prestazione di servizi all’UE-8. Nel settore delle assicurazioni sociali e dell’imposta alla fonte non si sono registrate variazioni significative.

Aumento delle notifiche per la procedura di conteggio semplificata
Nel 2011 il numero degli utenti che si avvalgono della procedura semplificata introdotta con la LLN per il conteggio dei contributi alle assicurazioni sociali e delle imposte nei casi di salari modesti (procedura di conteggio semplificata) ha continuato a salire passando da 24 112 a 29 573 unità rispetto a un anno prima. Nel 2010 i contributi calcolati con questa procedura ammontavano a 9 915 866 franchi.

Valutazione della legge federale contro il lavoro nero
La Confederazione, i Cantoni e gli altri uffici interessati hanno ormai oltre quattro anni di esperienza nell’attuazione della LLN. In base alla legge, occorre effettuare una valutazione entro cinque anni dall’entrata in vigore. La competenza spetta al Dipartimento federale dell’economia (DFE). I lavori sono in corso: entro la fine del 2012 il DFE redigerà un rapporto sulla valutazione indirizzato al Consiglio federale e presenterà alcune proposte per il seguito.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 12.09.2019

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
fax +41 58 462 56 00
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
fax +41 58 462 56 00
E-mail

Portavoce

Livia Willi
tel. +41 58 469 69 28
fax +41 58 462 56 00
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-44514.html