Prezzi comparativi degli elettrodomestici – Campagna di controllo 2017

Berna, 15.12.2017 - Nel 2017, sotto il coordinamento della Segreteria di Stato dell’economia (SECO), le autorità cantonali competenti hanno verificato se i prezzi comparativi degli elettrodomestici sono stati indicati correttamente. I controlli hanno riguardato sia il commercio tradizionale che quello online. Nel 77% dei casi le offerte erano conformi all’obbligo di indicazione dei prezzi.

È positivo che a livello nazionale i prezzi comparativi degli elettrodomestici siano in gran parte indicati correttamente. Le offerte controllate sono state complessivamente 628 (commercio online e tradizionale). L’obiettivo della campagna era verificare tutti i tipi di elettrodomestici, sia quelli grandi (lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, forni, frigoriferi), sia quelli piccoli (robot da cucina, aspirapolveri, forni a microonde, macchine da caffè). Sono stati esclusi dalla campagna gli apparecchi domestici non elettrici, che rientrano nella categoria degli strumenti.

Alla campagna coordinata hanno preso parte 18 Cantoni (AG, BE, BL, BS, FR, GE, GL, GR, NE, NW, SG, SH, SZ, SO, UR, VD, VS, ZH). Ogni Cantone ha potuto stabilire quanti controlli effettuare, purché il numero di offerte controllate consentisse una valutazione generale su come viene attuata l’ordinanza sull’indicazione dei prezzi (OIP) nel rispettivo Cantone.
I controlli sono stati effettuati dagli organi d’esecuzione cantonali da metà maggio a metà ottobre 2017.

Nel 77% dei casi le offerte di elettrodomestici controllate (commercio online e tradizionale) erano conformi a quanto imposto dall’ordinanza (nel 41% delle offerte i prezzi comparativi erano corretti o verosimili, mentre il 36% delle offerte non utilizzava prezzi comparativi). Nel 23% delle offerte di elettrodomestici controllate i prezzi comparativi erano indicati in maniera non corretta o non verosimile.
Per sapere se e in quali casi gli organi d’esecuzione cantonali hanno presentato una denuncia alle autorità cantonali competenti per il perseguimento penale è possibile rivolgersi ai Cantoni.

Dalla valutazione in base al tipo di comparazione emerge che in tre quarti delle offerte controllate i prezzi comparativi in caso di autocomparazione, prezzo di lancio e confronto con la concorrenza erano indicati in maniera corretta o verosimile. Nel confronto con i prezzi indicativi la situazione si capovolge: tre quarti delle offerte controllate non erano corrette o verosimili. Vi sono quindi margini di miglioramento per quanto riguarda l’impiego dei prezzi indicativi da parte degli operatori commerciali. Secondo l’OIP questi ultimi possono utilizzare i prezzi indicativi a titolo di prezzi comparativi solo se rappresentano i veri prezzi di mercato.

Dalla valutazione in base al tipo di negozio controllato (punto vendita o shop online) emerge che nel commercio tradizionale il 76% delle offerte con prezzi comparativi era corretto, mentre nel commercio online la percentuale si attesta al 53%.

La SECO, in qualità di organo di sorveglianza sull’esecuzione cantonale dell’OIP, intende svolgere anche l’anno prossimo una campagna di controllo insieme ai Cantoni. Per il 2018 è prevista una delle due tematiche seguenti: «indicazione dei prezzi nelle farmacie/drogherie». Queste campagne intercantonali si prefiggono di sensibilizzare sull’indicazione dei prezzi, intesa come strumento per garantire la concorrenza leale e tutelare gli interessi dei consumatori.

I risultati dettagliati della campagna possono essere richiesti alle autorità cantonali competenti: https://www.seco.admin.ch/seco/it/home/Werbe_Geschaeftsmethoden/Preisbekanntgabe/Vollzugs_auskunftstellen.html.

Per le richieste al Cantone di Berna scrivere a: Medienkontakt@vol.be.ch.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 12.02.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-69248.html