Ucraina: adottate ulteriori sanzioni dell’UE contro la Russia

Berna, 18.03.2022 - Il 18 marzo 2022 il Consiglio federale ha deciso di aderire alle nuove sanzioni dell’Unione europea (UE) nei confronti della Russia. Il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) ha già adeguato, lo scorso 16 marzo, l’Allegato 8 dell’«ordinanza che istituisce provvedimenti in relazione alla situazione in Ucraina», assoggettando alle sanzioni vigenti 197 persone fisiche e 9 organizzazioni. Al DEFR sono iniziati i lavori per adeguare l’ordinanza secondo la decisione del 18 marzo 2022.

Alla luce del perdurare dell’invasione militare della Russia in Ucraina, il 15 marzo 2022 l’Unione europea ha deciso un ulteriore ampliamento delle sanzioni contro la Russia. Questo quarto pacchetto di sanzioni, oltre alla suddetta lista di sanzioni, già attuata, contiene provvedimenti di ampia portata in ambito commerciale, restrizioni alle transazioni con alcune imprese statali e il divieto di fornire servizi di rating a clienti o organizzazioni russe. Il 18 marzo 2022 il Consiglio federale ha deciso di aderire anche a queste sanzioni dell’UE. Le misure entreranno in vigore nei prossimi giorni dopo la pubblicazione della versione riveduta dell’«ordinanza che istituisce provvedimenti in relazione alla situazione in Ucraina». Il divieto di esportare beni di lusso colpisce soltanto una piccola parte delle esportazioni mondiali della Svizzera in questo comparto. Alcune aziende, tuttavia, potrebbero risentirne fortemente.

Nel quarto pacchetto di sanzioni dell’UE nei confronti della Russia rientra anche la rimozione della «clausola della nazione più favorita» (MFN Most Favoured Nation) nell’ambito dell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC). Il Consiglio federale deciderà al riguardo sulla base di un’analisi del DEFR.


Indirizzo cui rivolgere domande

Domande (per i giornalisti):
Comunicazione DEFR, tel. 058 462 20 07, info@gs-wbf.admin.ch

Domande (per le imprese):
sanctions@seco.admin.ch, tel. 058 464 08 12



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

Ultima modifica 21.01.2022

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-87677.html