Politica PMI della Confederazione: nuovo assetto per le fideiussioni

Berna, 02.07.2007 - La consigliera federale Doris Leuthard ha presentato oggi a Berna, assieme al presidente della Cooperativa di fideiussione e a due rappresentanti di importanti banche, la legge e l’ordinanza sugli aiuti finanziari alle organizzazioni che concedono fideiussioni alle piccole e medie imprese. La legge, nuova ed efficace, snellisce e professionalizza tutto il sistema delle fideiussioni, rendendole piú attraenti per le PMI. Il Dipartimento federale dell’economia (DFE) ha riconosciuto quattro organizzazioni cui spetterà attuare il nuovo assetto delle fideiussioni.

Il 27 giugno 2007 il Consiglio federale ha approvato la legge federale e l'ordinanza sugli aiuti finanziari alle organizzazioni che concedono fideiussioni alle piccole e medie imprese. L'insieme della normativa entrerà in vigore il 15 luglio 2007. Il decreto federale del 22 giugno 1949 sarà cosí sostituito da una legge nuova ed efficace, che snellisce e professionalizza l'intero sistema delle fideiussioni, rendendole piú attraenti per le PMI. L'obiettivo del nuovo sistema è di triplicare entro quattro anni l'attuale volume di fideiussioni che è di 94,3 milioni di franchi (stato fine 2006).

Con questa legge il Consiglio federale adempie un mandato parlamentare. Il capo del DFE ha dichiarato che in tal modo il numero delle organizzazioni regionali di fideiussione sarà ridotto. D'altra parte la Confederazione s'impegnerà maggiormente sul piano finanziario. La sua partecipazione alle perdite delle organizzazioni di fideiussione sarà adesso del 65% (finora del 50-60%). Il limite massimo delle fideiussioni sarà elevato a 500'000 franchi (finora 150'000) e i contributi alle spese amministrative si eleveranno a un massimo di 3 milioni di franchi (finora 200'000).

Già prima dell'entrata in vigore il DFE ha riconosciuto quattro organizzazioni per l'attuazione del nuovo sistema di fideiussione: la Cooperativa di fideiussioni della Svizzera orientale, con sede a San Gallo (OBTG), la Cooperativa di fideiussioni Mitte, con sede a Burgdorf (BG Mitte) e la Cooperativa romanda di fideiussioni, di Pully (CRC-PME). Oltre a queste tre organizzazioni attive sul piano regionale è stato possibile riconoscere anche la Cooperativa di fideiussione delle donne svizzere (SAFFA) quale quarta e ultima organizzazione del nuovo sistema di fideiussioni.

Queste quattro organizzazioni hanno già integrato le modifiche e sono pronte a offrire, a partire dal 15 luglio 2007, fideiussioni alle PMI di tutti i rami, come ha affermato il consigliere nazionale Werner Messmer, presidente del Servizio centrale per le fideiussioni delle arti e mestieri. Fra gli istituti bancari che si sono impegnati negli ultimi anni a sostegno del sistema delle fideiussioni, è possibile adesso annoverare grandi banche come UBS e Credit Suisse.

La fideiussione a favore delle piccole e medie imprese è parte integrante della politica delle PMI del DFE, la quale è stata dettagliatamente presentata nell'ambito di un rapporto in risposta al postulato Walker.


Indirizzo cui rivolgere domande

Simone Hug, portavoce DFE, tel. 031 322 20 25
Eric Scheidegger, SECO, capo della Direzione per la promozione della piazza economica,
tel. 031 322 29 59
Philippe Jeanneret, SECO, Capo del Servizio Politica a favore delle PMI, tel. 031 322 29 61


Pubblicato da

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 14.09.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-13440.html