Nuovo sistema di fideiussione : inizio riuscito

Berna, 17.04.2008 - La messa in opera a metà luglio dello scorso anno del nuovo sistema di fideiussione a favore delle piccole e medie imprese ha raggiunto lo scopo: il volume delle garanzie accordate alle PMI dalle quattro organizzazioni riconosciute è aumentato di circa il 20% nel secondo semestre del 2007.

Al termine del 2007 il volume delle fideiussioni concesse dalle organizzazioni di fideiussione ha oltrepassato i 104 milioni di franchi, e questo rappresenta un aumento di circa il 10 percento rispetto all’anno precedente (94,3 mio di franchi a fine 2006) e del 20 percento rispetto a metà luglio 2007 (86 mio di franchi). La tendenza recessiva constata precedentemente e accentuatasi dopo il 2003 è stata cosí arrestata. Grazie alla collaborazione dei gruppi bancari è probabile che l’obiettivo fissato dal Consiglio federale di veder triplicato il volume delle fideiussioni entro i prossimi quattro anni sarà sorpassato.

Il 15 luglio 2007 è stato varato il nuovo sistema di fideiussione che vede la Confederazione aumentare il proprio sostegno con un contributo del 65% alle perdite delle organizzazioni di fideiussione e un aiuto finanziario di circa 3 milioni di franchi per le spese amministrative.

Il numero di cooperative regionali riconosciute è stato ridotto da dieci a tre : la OBTG (Ostschweizerische Bürgschaftsgenossenschaft) per la Svizzera orientale e il Ticino, la Cooperativa di fideiussione Mitte per Berna, Giura e Soletta, e la Cooperativa romanda di fideiussioni. Sono in sospeso attualmente ricorsi riguardanti il non riconoscimento da parte della Confederazione delle cooperative di Basilea e della Svizzera centrale, regioni per le quali delle antenne regionali sono state aperte dalla Cooperativa Mitte. Inoltre la Cooperativa di fideiussione delle donne svizzere (SAFFA) fa pure parte del nuovo sistema.

Dato che, per allestire il nuovo sistema si è dovuto procedere a parecchi adeguamenti, il volume delle fideiussioni è continuato a calare nel primo semestre del 2007. È tanto piú incoraggiante constatare che il secondo semestre ha permesso di aumentare gli impegni da 86 a oltre 104 milioni di franchi, e che un elevato numero di domande sia attualmente preso in esame dalle organizzazioni di fideiussione.


Indirizzo cui rivolgere domande

Philippe Jeanneret, SECO, Direzione Promozione economica, Politica PMI,
tel. +41 (0)31 322 29 61
philippe.jeanneret@seco.admin.ch



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 14.09.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-18280.html