Avvio ufficiale dei negoziati per un accordo di libero scambio tra Svizzera e Cina

Berna, 28.01.2011 - Il consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann, capo del Dipartimento federale dell’economia, ha incontrato oggi al World Economic Forum di Davos il ministro cinese del commercio Chen Deming per avviare ufficialmente i negoziati tra la Svizzera e la Repubblica popolare di Cina finalizzati alla conclusione di un accordo di libero scambio nonché per discutere altre questioni di interesse comune.

Durante il loro incontro, il Consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann e il Ministro del commercio Chen Deming hanno firmato un Memorandum d'intesa a conferma del lancio ufficiale dei negoziati per un accordo di libero scambio di ampia portata tra la Svizzera e la Cina. Tra qualche settimana, i team di negoziatori dei due Paesi si riuniranno per condurre i negoziati. Durante la conferenza stampa, entrambi i ministri si sono detti convinti che un accordo di libero scambio possa creare condizioni quadro di reciproco vantaggio, contribuire all'aumento del commercio bilaterale e degli scambi economici nonché rafforzare la cooperazione in numerosi campi. I due ministri auspicano inoltre che i negoziati procedano rapidamente.

Il consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann ha affermato che, nell'ottica di intensificare le relazioni bilaterali e promuovere lo sviluppo sostenibile, i negoziati interesseranno il commercio di beni e servizi nonché altre questioni e aree di cooperazione rilevanti quali i diritti di proprietà intellettuale e la promozione degli investimenti.

Oltre a lanciare i suddetti negoziati, i due ministri hanno passato in rassegna le relazioni economiche bilaterali esistenti e hanno discusso questioni di interesse reciproco. Dal 2002 la Cina è il partner commerciale più importante della Svizzera in Asia e il commercio tra i due Paesi sta crescendo a un ritmo più sostento delle esportazioni svizzere nel loro complesso. Nei primi undici mesi del 2010, la Svizzera ha esportato verso la Cina beni per un valore pari a 6,7 miliardi di franchi (+34%) e ha ne ha importati per 5,6 miliardi di franchi (+18%). La Svizzera è uno dei Paesi occidentali che vantano una bilancia commerciale positiva con la Repubblica popolare di Cina.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 18.12.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-37445.html