Fiducia dei consumatori in aumento

Berna, 07.02.2013 - Il sondaggio condotto su incarico della Segreteria di Stato dell’economia mostra che, per la prima volta dopo tre trimestri, a gennaio 2013 il clima di fiducia dei consumatori è migliorato notevolmente. Dopo essersi mantenuto lievemente al di sotto della media pluriennale negli ultimi due rilevamenti* (luglio e ottobre 2012), a gennaio 2013 l’indice del clima di fiducia dei consumatori è aumentato attestandosi a -6 punti, ossia leggermente al di sopra della media pluriennale. L’aumento è stato dovuto al maggiore ottimismo sugli sviluppi futuri dell’economia e sulle possibilità di risparmio. Solo le stime sull’andamento del mercato del lavoro rimangono relativamente caute.

Tre dei quattro sottoindici che influiscono sul calcolo dell’indice della fiducia dei consumatori,** sono notevolmente migliorati tra ottobre 2012 e gennaio 2013. Le aspettative delle economie domestiche sul futuro andamento dell’economia sono state decisamente più ottimistiche (l’indicatore ha raggiunto lo zero a gennaio 2013, dopo aver registrato -23 punti a ottobre 2012). Lo stesso vale per la possibilità di risparmiare nei mesi futuri (da +25 a +34) e per l’andamento della propria situazione finanziaria (da -2 a +4 punti). Solo le aspettative sul futuro andamento della disoccupazione non accennano ancora a un miglioramento significativo (+62 punti in gennaio dopo +67 in ottobre).

Per quanto riguarda i restanti sottoindici, che non influiscono sulla fiducia dei consumatori non si osservano peggioramenti tra ottobre e gennaio. A gennaio le economie domestiche hanno giudicato l’andamento generale dell’economia persino molto più roseo rispetto a tre mesi fa (infatti questo indicatore ha raggiunto i -10 punti dopo i -22 di ottobre). Anche il momento per effettuare i grossi acquisti (auto, elettrodomestici, mobili) e l’andamento della situazione finanziaria personale sono stati valutati negli ultimi tre mesi con maggiore ottimismo rispetto a ottobre. Solo la sicurezza dei posti di lavoro, il cui sottoindice si situa dall’autunno 2011 leggermente al di sotto della media pluriennale, è stata giudicata ancora lievemente insoddisfacente, ma rimante tuttavia praticamente invariata tra ottobre e gennaio.

Come in precedenza, le economie domestiche intervistate non individuano segni di un aumento dell’inflazione. Le loro stime sull’andamento dei prezzi nell’ultimo anno e le aspettative per i prossimi mesi sono state in gennaio modeste (con valori al di sotto della media pluriennale) e leggermente inferiori a quelle di ottobre.

Il «vecchio» indice della fiducia dei consumatori, calcolato fino a ottobre 2009, è migliorato in modo altrettanto marcato tra ottobre 2012 e gennaio 2013 (da -11 a -2 punti).

*Su mandato della SECO, nei mesi di gennaio, aprile, luglio e ottobre, circa 1200 economie domestiche vengono interpellate in merito alla loro valutazione soggettiva della situazione economica, delle loro condizioni finanziarie, dell’andamento dei prezzi, della sicurezza dei posti di lavoro, ecc.

** Dalla pubblicazione dei risultati della rilevazione di ottobre 2009 sono state aggiunte due domande, una relativa alle aspettative riguardo all’andamento della disoccupazione e una a quelle relative alla possibilità di risparmio. Queste domande permettono di calcolare il nuovo indice ufficiale del clima di fiducia dei consumatori, compatibile con i dati UE. Le tre nuove serie di dati trimestrali iniziano da aprile 2007 (si veda la nota tecnica «Ampliamento del sondaggio» del 4 novembre 2009 all’indirizzo: http://www.seco.admin.ch/themen/00374/00453/index.html?lang=it


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 18.12.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-47675.html