Gli Stati AELS firmano accordi di libero scambio

Berna, 24.06.2013 - In occasione della riunione ministeriale tenutasi oggi a Trondheim (Norvegia) il consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann e i suoi omologhi degli altri Stati AELS (Islanda, Liechtenstein e Norvegia) hanno firmato un accordo di libero scambio con la Bosnia e Erzegovina e uno con due Stati centroamericani: Costa Rica e Panama. Gli accordi permetteranno di consolidare le relazioni economiche e commerciali degli Stati AELS con questi tre Paesi. È stata firmata anche una dichiarazione di cooperazione con Myanmar.

L'accordo di libero scambio con la Bosnia e Erzegovina liberalizza il commercio dei prodotti industriali, del pesce e degli altri prodotti del mare, nonché dei prodotti agricoli trasformati. Contiene inoltre disposizioni sulla protezione della proprietà intellettuale, la concorrenza, l'agevolazione degli scambi, il commercio e lo sviluppo sostenibile, oltre ad alcune clausole evolutive su servizi, investimenti e appalti pubblici. Il commercio dei prodotti agricoli è disciplinato da accordi bilaterali tra i singoli Stati dell'AELS e la Bosnia e Erzegovina. L'entrata in vigore degli accordi avverrà dopo la ratifica delle parti contraenti.

L'obiettivo dell'accordo di libero scambio con la Bosnia e Erzegovina è consolidare le relazioni economiche e commerciali con questo Paese e ridurre il più possibile gli svantaggi per le esportazioni dagli Stati AELS derivanti dall'applicazione, dal 1° luglio 2008, dell'accordo di stabilizzazione e di associazione (ASA) tra l'UE e la Bosnia e Erzegovina. Una volta entrato in vigore l'accordo di libero scambio il Paese balcanico eliminerà gran parte dei dazi doganali sui prodotti industriali, sul pesce e sugli altri prodotti del mare. I dazi rimanenti saranno soppressi entro il 1° gennaio 2018.

La firma dell'accordo di libero scambio con la Bosnia e Erzegovina s'inserisce nel quadro della politica svizzera di promozione delle riforme economiche nei Balcani occidentali e della loro integrazione nelle strutture di cooperazione economica europee e internazionali. Tale politica ha già permesso di sottoscrivere accordi di libero scambio AELS con Macedonia (2000), Croazia (2001), Serbia (2009), Albania (2009) e Montenegro (2011).

L'accordo di libero scambio con Costa Rica e Panama ha un campo d'applicazione molto vasto, che include prodotti industriali, prodotti della pesca e altri prodotti del mare, prodotti agricoli di base e trasformati, servizi e appalti pubblici. Contiene inoltre disposizioni sulla protezione della proprietà intellettuale, la concorrenza, l'agevolazione degli scambi, la riduzione degli ostacoli non tariffari, gli investimenti, il commercio e lo sviluppo sostenibile e la cooperazione.

L'accordo con i due Paesi centroamericani consentirà di aumentare la certezza del diritto negli scambi economici ed evitare discriminazioni potenziali o effettive derivanti nello specifico dall'accordo di associazione tra l'UE e i Paesi dell'America centrale, che dovrebbe entrare in vigore nel corso del 2013. Nel settore dei prodotti industriali (compresi il pesce e gli altri prodotti del mare) e dei prodotti agricoli trasformati Costa Rica e Panama accordano agli Stati AELS le stesse condizioni d'accesso ai loro mercati riservate all'UE. In virtù di questo accordo i Paesi AELS potranno accedere in franchigia doganale ai mercati dei due Paesi per quanto riguarda i prodotti industriali nonché il pesce e i prodotti del mare a partire dall'entrata in vigore o al termine di periodi transitori di 5-10 anni.

Inoltre, i ministri dell'AESL hanno firmato una dichiarazione di cooperazione con Myanmar che prevede l'avvio di un dialogo istituzionale per esaminare la possibilità di approfondire le relazioni economiche e commerciali con questo Paese.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00


Pubblicato da

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 12.02.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-49386.html