Il prodotto interno lordo nel 2° trimestre 2014

Berna, 02.09.2014 - Nel 2° trimestre 2014 il prodotto interno lordo reale della Svizzera (PIL) è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente (0,0%)**. La bilancia commerciale dei beni e servizi ha inciso in misura lievemente negativa sulla crescita del PIL, i consumi privati hanno invece dato segnali leggermente positivi; il contributo degli investimenti (edilizia, impianti e attrezzature) è stato pari a zero. Dal lato della produzione (sviluppo del valore aggiunto settoriale), l’industria, il commercio all’ingrosso e i servizi finanziari (nel complesso circa il 40% del PIL) non hanno dato alcun impulso alla crescita. Anche i settori parastatali non hanno fatto registrare alcun aumento del valore aggiunto. Rispetto al 2° trimestre 2013 il PIL è aumentato dello 0,6%.

Nel 2°trimestre 2014 le spese dei nuclei familiari e delle istituzioni private senza scopo di lucro al servizio delle famiglie (ISLED) sono aumentate dello 0,2% rispetto al trimestre precedente. Alla crescita hanno contribuito soprattutto le voci "Abitazione" e "Ricreazione e cultura". Le spese sanitarie hanno fornito un impulso negativo. Le spese per i consumi dello Stato e delle assicurazioni sociali hanno registrato per la seconda volta di seguito un andamento negativo (-0,3 %).

Gli investimenti fissi lordi sono rimasti allo stesso livello del trimestre precedente (0,0 %). Gli investimenti in impianti e attrezzature, trainati dagli investimenti in informatica e in veicoli sono aumentati dello 0,7 %, mentre quelli nel settore edilizio sono diminuiti (-0,7 %).

Le esportazioni di merci (esclusi i metalli preziosi, le pietre preziose e semipreziose, nonché gli oggetti d’arte e d’antiquariato) sono aumentate dello 0,7 % nel 2° trimestre 2014. Sono state soprattutto le esportazioni di articoli di gioielleria a contribuire alla crescita. Anche i prodotti chimici e farmaceutici hanno dato impulsi lievemente positivi, mentre le esportazioni dell’industria MEM sono diminuite.

Le importazioni di merci (esclusi i metalli preziosi, le pietre preziose e semipreziose, nonché gli oggetti d’arte e d’antiquariato) sono aumentate dello 0,7 %; l’incremento ha riguardato in particolare i prodotti chimico-farmaceutici. Anche le importazioni di macchinari/elettronica e di metalli hanno avuto un andamento positivo. La rubrica strumenti di precisione/orologi/gioielleria ha invece subito un calo.

Le esportazioni di servizi (turismo compreso) sono aumentate dello 0,6 % rispetto al trimestre precedente. Anche le importazioni di servizi (turismo compreso) hanno conosciuto un incremento (+2,4 %).

Per quanto riguarda la produzione, in molti settori la creazione di valore aggiunto è rimasta pressoché identica tra il 1° e il 2° trimestre. L’industria, l’approvvigionamento idrico ed elettrico hanno contribuito positivamente nel complesso alla crescita del PIL, mentre nel settore finanziario e in alcuni settori economici parastatali la creazione di valore aggiunto è risultata invariata o leggermente in calo.

Per tre trimestri consecutivi il deflatore del prodotto interno lordo non ha subito variazioni (nel 2° trimestre 2014 la variazione rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente è stata dello 0,0 %, come nei due trimestri precedenti). Il deflatore dei consumi privati è diminuito (-0,2 %), proseguendo il suo andamento negativo (da dodici trimestri). Anche i prezzi di impianti e infrastrutture hanno fatto registrare un ulteriore calo (-0,3 %), mentre i prezzi dell’edilizia sono aumentati solo lievemente (+0,2 %). Si è constatata una riduzione dei prezzi anche per quanto riguarda i beni e i servizi importati ed esportati (-0,7 % per le esportazioni, -0,5 % per le importazioni)**.

Revisione dei Conti economici nazionali
I dati trimestrali del PIL commentati nel presente comunicato stampa sono stati calcolati per l’ultima volta secondo il SEC 95 (Sistema europeo dei conti nazionali e regionali del 1995). Dopo una revisione concettuale e metodologica le stime del PIL annuale e trimestrale passeranno al SEC 2010 sia in Svizzera che in Europa. Il 30 settembre 2014 verranno pubblicati i dati sul PIL annuale e sui valori trimestrali in base al SEC 2010 (nuovi dati storici e recenti fino al secondo trimestre 2014).

L’UST (Ufficio federale di statistica) e la SECO hanno organizzato per il 30 settembre 2014 a Berna, alle ore 9:30 (Holzikonfenweg 36), un incontro con la stampa in cui presenteranno, oltre ai nuovi dati, gli elementi principali della revisione e il suo impatto sul prodotto interno lordo (PIL).

Per maggiori informazioni sulla revisione dei conti nazionali: Attualità UST, Révision 2014 des Comptes nationaux: Principaux changements et impacts (disponibile solo in francese e tedesco), http://www.bfs.admin.ch/bfs/portal/de/index/news/publikationen.html?publicationID=5516

* Salvo diversa indicazione, i tassi di variazione riportati sono calcolati rispetto al trimestre precedente (senza una proiezione su base annua) a partire da serie destagionalizzate e depurate dalle variazioni di prezzo. "Reale" vale quale abbreviazione della formula "rispetto ai prezzi dell’anno precedente, valori concatenati, anno di riferimento 2005". Nel linguaggio ufficiale si parla anche di "tendenze dei volumi". I commenti sull’andamento dell’indice dei prezzi si basano sulle variazioni rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente dei dati non destagionalizzati.

** I commenti sull’evoluzione dei prezzi delle esportazioni e delle importazioni si basano sull’andamento dell’aggregato «Merci e servizi (esclusi i metalli preziosi, le pietre preziose e semipreziose nonché gli oggetti d’arte e d’antiquariato)» (somma del commercio estero secondo il «totale 1»). 


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 14.09.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-54277.html