Consiglio per l’assetto del territorio: le macrotendenze in atto in Svizzera fino al 2040

Berna, 17.05.2019 - Nel suo rapporto pubblicato il 17 maggio 2019, concernente le macrotendenze dello sviluppo territoriale in Svizzera, il Consiglio per l’assetto del territorio (COTER) illustra come le macrotendenze potrebbero influire sullo sviluppo territoriale della Svizzera. Raccomanda alla Confederazione di conciliare crescita insediativa e qualità urbana e potenziare i centri regionali, di migliorare l’organizzazione dei trasporti sfruttando le risorse digitali e di promuovere nuove forme di cooperazione tra scienza e società civile in ambiti tecnologici d’avanguardia.

Globalizzazione, digitalizzazione, individualizzazione, cambiamenti climatici e demografici, migrazioni: sono queste le macrotendenze che secondo il Consiglio per l’assetto del territorio (COTER) influiranno maggiormente sullo sviluppo territoriale della Svizzera. Nel suo rapporto il COTER volge lo sguardo al futuro del nostro Paese per mostrare come le macrotendenze ne condizioneranno lo sviluppo fino al 2040. Il COTER approfondisce anche gli aspetti legati alle diverse tipologie di territorio (centri urbani in forte crescita, aree rurali con piccoli insediamenti, regioni alpine, arco giurassiano e regioni prealpine).

Successivamente il COTER formula 18 raccomandazioni concernenti lo sviluppo del territorio, indirizzate principalmente alla Confederazione ma importanti anche per Cantoni e Comuni. Il Consiglio raccomanda, tra le altre cose, di sfruttare le opportunità offerte dalla globalizzazione e di gestire la mobilità, in particolare aumentando i collegamenti internazionali e migliorando ulteriormente il coordinamento con il processo di sviluppo del territorio. La Confederazione dovrebbe provvedere affinché le infrastrutture digitali di base siano accessibili anche in periferia e favorire la creazione di luoghi in cui sperimentare tecnologie d’avanguardia e modelli imprenditoriali. Occorrerebbe tutelare il paesaggio e la cultura della costruzione. L’industria 4.0 dovrebbe servire a creare posti di lavoro. Sarebbe inoltre opportuno concentrare la crescita demografica soprattutto nelle aree metropolitane e nei centri urbani regionali. Il COTER auspica anche un migliore coordinamento dei diversi organi federali nonché tra Confederazione, Cantoni e Comuni. Le valutazioni e le raccomandazioni formulate dal COTER vengono valutate dagli organi federali che svolgono compiti attinenti al territorio.

Il COTER è una commissione extraparlamentare della Confederazione. Le sue attività di consulenza sono destinate al Consiglio federale e all’Amministrazione e riguardano questioni relative allo sviluppo territoriale e al coordinamento dei compiti inerenti al territorio. Il COTER esprime le sue posizioni in piena autonomia ed è responsabile dei contenuti del rapporto. La Segreteria di Stato dell’economia (SECO) e l’Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE) gestiscono la segreteria tecnica.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ufficio federale dello sviluppo territoriale
https://www.are.admin.ch/are/it/home.html

Ultima modifica 12.02.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news/medienmitteilungen-2019.msg-id-75045.html