Obbligo di annunciare i posti vacanti: il DEFR approva l’elenco dei generi di professioni assoggettati per il 2020

Berna, 10.12.2019 - Il 10 dicembre 2019 il consigliere federale Guy Parmelin, capo del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR), ha approvato l’elenco dei generi di professioni soggetti all’obbligo di annunciare i posti vacanti per il 2020. L’elenco aggiornato, che riguarda i generi di professioni nei quali il tasso di disoccupazione raggiunge o supera il 5 per cento, entrerà in vigore il 1° gennaio 2020 e si basa sulla nuova nomenclatura delle professioni dell’Ufficio federale di statistica. Da tale data, ad esempio, saranno soggetti all’obbligo di annuncio i posti vacanti in tutte le professioni non qualificate, ad eccezione degli addetti alle pulizie e collaboratori.

Il DEFR aggiorna l’elenco dei generi di professioni soggetti all’obbligo di annunciare i posti vacanti nel quarto trimestre di ogni anno. L’elenco è pubblicato in un’ordinanza del DEFR ed è valido dal 1° gennaio al 31 dicembre dell’anno successivo. L’unico criterio per decidere se assoggettare un genere di professione a tale obbligo è il tasso di disoccupazione nel rispettivo genere di professione. I singoli tassi sono calcolati a livello nazionale sulla base di una media di 12 mesi nei generi di professioni della nomenclatura svizzera delle professioni dell’Ufficio federale di statistica (UST).

Nonostante la riduzione dall’8 al 5 per cento del valore soglia per l’assoggettamento all’obbligo di annuncio, considerato il livello attuale di disoccupazione relativamente basso il numero di posti soggetti all’obbligo di annuncio non dovrebbe aumentare.

L’UST ha aggiornato la precedente nomenclatura svizzera delle professioni 2000 (NSP 2000) sostituendola con la nuova nomenclatura CH-ISCO-19, la quale è stata elaborata in collaborazione con la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) e d’intesa con le associazioni dei datori di lavoro e le associazioni professionali. Con la nuova nomenclatura CH-ISCO-19 è più facile distinguere le professioni assoggettate e non assoggettate in base ai livelli di qualifica.

Dal 2020 non saranno pertanto soggetti all’obbligo di annuncio i capi cuoco, vicecapi cuoco e cuochi, i chefs de service e gli impiegati della ristorazione, gli specialisti del marketing e gli operatori in orologeria specializzati, ecc.. Saranno soggetti all’obbligo di annuncio i posti vacanti in tutte le professioni non qualificate, ad eccezione degli addetti alle pulizie e collaboratori.

Il 23 maggio 2018 il DEFR aveva emanato per la prima volta, nel quadro dell’obbligo di annunciare i posti vacanti, un’ordinanza con i generi di professioni nei quali, nel periodo dal 1° aprile 2017 al 30 marzo 2018, il tasso di disoccupazione medio aveva raggiunto o superato l’8 per cento. Questa ordinanza è in vigore fino al 31 dicembre 2019 e, dal 1° gennaio 2020, sarà sostituita dalla nuova ordinanza contenente i generi di professioni che, avendo raggiunto o superato un tasso di disoccupazione del 5 per cento, sono soggetti all’obbligo di annuncio.

L’elenco dei generi di professioni soggetti all’obbligo di annuncio per il 2020 è consultabile su www.lavoro.swiss


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DEFR
058 462 20 07
info@gs-wbf.admin.ch



Pubblicato da

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 12.02.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news/medienmitteilungen-2019.msg-id-77449.html