Monitoraggio degli ALS: risparmi tariffari miliardari grazie agli accordi di libero scambio

Berna, 15.06.2022 - Il 15 giugno 2022 l’Associazione europea di libero scambio (AELS) e la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) hanno pubblicato un’analisi dettagliata dei dati relativi all’utilizzo degli accordi di libero scambio (ALS). Il monitoraggio degli ALS – ora disponibile per la Svizzera e l’AELS – mostra in che misura le imprese risparmiano sui dazi doganali tramite gli ALS. Nel 2020 i risparmi sulle importazioni in Svizzera si sono aggirati attorno ai 2,3 miliardi di franchi.

La Svizzera dispone di una rete molto sviluppata di accordi di libero scambio (ALS). Questi accordi offrono agli operatori economici in Svizzera e nei Paesi partner un migliore accesso al mercato in quanto prevedono condizioni doganali più vantaggiose. Gli ALS permettono così alle imprese elvetiche di migliorare la loro competitività sul mercato interno e all’estero.

La SECO analizza l’utilizzo degli ALS e i risparmi tariffari che le imprese realizzano grazie ad essi. Dal 2020 la SECO pubblica annualmente il monitoraggio degli ALS, che presenta in sintesi tutte le cifre rilevanti sull’utilizzo dei singoli accordi. Questo strumento consente agli operatori economici, ai responsabili politici e al pubblico in generale di farsi un’idea più precisa di come vengono sfruttati gli ALS. Ne risuta che nel 2020, in seguito agli ALS, sono stati realizzati risparmi sulle importazioni in Svizzera per un totale di circa 2,3 miliardi di franchi. Il monitoraggio per la Svizzera è disponibile sul sito Internet della SECO.

Il monitoraggio degli ALS viene ora redatto anche per l’AELS. La maggior parte degli ALS della Svizzera è stata conclusa nell’ambito di questa organizzazione che, sulla base delle esperienze acquisite della Svizzera, ha ora elaborato a sua volta un’analisi dettagliata. La nuova pubblicazione fornisce una panoramica sull’utilizzo degli accordi esistenti tra gli Stati AELS e i loro Paesi partner per il periodo 2018-2020. Il relativo monitoraggio è disponibile sul sito Internet dell’AELS.


Indirizzo cui rivolgere domande

Antje Baertschi, capo Comunicazione e portavoce, SECO, tel. +41 58 463 52 75 medien@seco.admin.ch



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 14.03.2022

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news/medienmitteilungen-2022.msg-id-89286.html