Tuttora contenuta la fiducia dei consumatori

Berna, 06.11.2012 - Il sondaggio sul clima di fiducia dei consumatori condotto su incarico della Segreteria di Stato dell’economia tra luglio e ottobre 2012 mostra che la fiducia dei consumatori non ha subito ulteriori cali. L’indice* rimane a quota -17 punti, un risultato poco al di sotto della media pluriannuale. Se da un lato le economie domestiche intervistate valutano gli sviluppi futuri dell’economia senza sostanziali differenze rispetto a luglio, dall’altro si attendono un ulteriore aumento della disoccupazione. Si nota invece un leggero ottimismo riguardo alla valutazione delle possibilità di risparmio di queste economie domestiche.

Due dei quattro sottoindici che influiscono sul calcolo dell’indice della fiducia dei consumatori ** hanno registrato tra luglio e ottobre 2012 variazioni notevoli. Le aspettative riguardanti il mercato del lavoro si sono nuovamente ridotte: Le economie domestiche prevedono per i prossimi mesi un’ulteriore aumento della disoccupazione (+67 punti a ottobre rispetto a +62 a luglio). Le possibilità di risparmio per i prossimi mesi vengono invece valutate con maggiore ottimismo (+25 punti a ottobre contro +15 a luglio).  Le valutazioni sono rimaste sostanzialmente invariate per le altre due domande che influenzano l’indice globale. Ciò vale sia per le aspettative sul futuro andamento dell’economia (-23 punti a ottobre contro -20 punti a luglio) che per le aspettative riguardanti la propria situazione finanziaria (-2 punti a ottobre rispetto a -3 punti a luglio).

Non si segnalano differenze significative fra luglio e ottobre nemmeno per quanto riguarda la maggior parte degli altri sottoindici del sondaggio, che non influiscono sul calcolo dell'indice globale. La valutazione dell’andamento dell’economia negli ultimi dodici mesi  si è mantenuta stabile attorno alla media storica (-22 punti a ottobre contro -24 a luglio).  Anche la sicurezza dei posti di lavoro è rimasta immutata rispetto a luglio (-71 punti a ottobre contro -72 punti), attestandosi molto al di sotto della media storica (-55 punti). Lo stesso dicasi per la propensione ai grandi acquisti come elettrodomestici, arredamento o vetture, che tra luglio e ottobre è rimasta sostanzialmente stabile (-1 punto a ottobre contro -2 punti a luglio).

Maggiori differenze si rilevano principalmente nelle valutazioni sull’andamento dei prezzi. Le economie domestiche hanno rivisto al rialzo il loro giudizio sull’evoluzione dei prezzi negli ultimi dodici mesi (+32 punti a ottobre contro +22 a luglio). Anche le loro aspettative sull’inflazione per i prossimi dodici mesi sono cresciute (+39 punti contro +32). Tuttavia, anche questi valori leggermente più alti si situano nettamente al di sotto della media pluriannuale. I minimi storici del 1972 riguardanti la valutazione dell’andamento dei prezzi sono stati toccati a inizio 2009 (aspettative sull’inflazione) e a fine 2011 (andamento dei prezzi in passato).

* Su mandato della SECO, nei mesi di gennaio, aprile, luglio e ottobre ca. 1'100 nuclei familiari vengono interpellati in merito alla loro valutazione soggettiva della situazione economica, delle loro condizioni finanziarie, dell’andamento dei prezzi, della sicurezza dei posti di lavoro, ecc.

** Dalla pubblicazione dei risultati del rilevamento di ottobre 2009 sono state aggiunte due domande. Una domanda riguarda le aspettative relative all’andamento della disoccupazione, l’altra è inerente alle possibilità di risparmio. Queste nuove domande permettono di calcolare il nuovo indice della fiducia dei consumatori ufficiale, più compatibile con i dati dell’UE. Le tre nuove serie di dati trimestrali iniziano nell’aprile 2007 (vedi la nota informativa tecnica «Ampliamento del sondaggio» del 4 novembre 2009 sulla pagina web: http://www.seco.admin.ch/themen/00374/00453/index.html?lang=it ).


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna
tel. +41 58 462 56 56
fax +41 58 462 56 00



Pubblicato da

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 18.12.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Livia Willi Yéré
tel. +41 58 469 69 28
E-Mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news.msg-id-46587.html