Revisione della legge sugli aiuti finanziari alle organizzazioni che concedono fideiussioni alle PMI

Berna, 22.05.2019 - Il 22 maggio 2019 il Consiglio federale ha stabilito che la legge sugli aiuti finanziari alle organizzazioni che concedono fideiussioni alle PMI entrerà in vigore il 1° luglio prossimo. Le Camere avevano approvato la revisione della legge nel dicembre dell’anno scorso. In virtù di questa modifica le organizzazioni potranno concedere fideiussioni alle PMI per importi fino a un milione di franchi.

La revisione adempie alla richiesta di aumentare il limite massimo delle fideiussioni formulata dal Parlamento. Permette di precisare e aggiornare le basi legali e, di conseguenza, le condizioni di fideiussione. La revisione concerne sostanzialmente tre aspetti:

  • il limite di fideiussione aumenta da 500 000 à 1 milione di franchi;
  • le fideiussioni sono offerte a titolo complementare rispetto al mercato del credito;
  • la Confederazione riduce la partecipazione alle spese d’amministrazione se viene distribuito un avanzo netto ai proprietari di un’organizzazione.

L’offerta di fideiussioni destinata alle PMI è complementare rispetto al mercato dei crediti: perciò la revisione della legge prevede che il principio di sussidiarietà sia finalizzato al mercato dei crediti, invece che alle misure attuate dai Cantoni. Questo sistema di finanziamento permette alle PMI di ottenere prestiti che altrimenti le banche non sarebbero disposte ad offrire. La Confederazione si assume la copertura del 65 per cento delle eventuali perdite e parte delle spese amministrative. In questo modo le cooperative di fideiussione possono contenere i costi derivanti dall’esame delle domande e, di conseguenza, proporre condizioni più vantaggiose alle PMI.

Con l’entrata in vigore della revisione, la Confederazione ridurrà il suo contributo alle spese amministrative delle organizzazioni di fideiussione che ripartiscono un avanzo, allo scopo di garantire che l’aiuto finanziario della Confederazione venga utilizzato esclusivamente per creare condizioni vantaggiose per le PMI. Le modifiche concernono soltanto le organizzazioni di fideiussione. L’aumento del limite di fideiussione incide sulle finanze federali: secondo le stime della SECO, a medio termine gli oneri aggiuntivi corrispondenti, dovuti alle perdite derivanti dalle fideiussioni, dovrebbero ammontare a 2–3 milioni di franchi all’anno.

La legge e l’ordinanza rivedute entreranno in vigore il 1° luglio 2019. Pagina web della SECO sulle fideiussioni per le PMI: https://www.seco.admin.ch/seco/it/home/Standortfoerderung/KMU-Politik/Buergschaften_fuer_KMU.html


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio della comunicazione SG-DEFR
058 462 20 07
info@gs-wbf.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 12.02.2020

Inizio pagina

Contatto

Domande per iscritto

In caso di domande per iscritto, inviare una e-mail a: medien@seco.admin.ch

Caposettore Comunicazione e portavoce

Antje Baertschi
tel. +41 58 463 52 75
E-mail

Vice caposettore Comunicazione e portavoce

Fabian Maienfisch
tel. +41 58 462 40 20
E-mail

Portavoce

Nadine Mathys
tel. +41 58 481 86 47
E-mail

 

Stampare contatto

Abbonamento alle news

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/seco/nsb-news/medienmitteilungen-2019.msg-id-75143.html