Accordi di libero scambio

Nel settore del commercio di servizi la Svizzera intrattiene relazioni preferenziali tramite 18 accordi di libero scambio (ALS).

Tali accordi sono stati stipulati nel quadro dell’Associazione europea di libero scambio (AELS) con i seguenti partner (in ordine alfabetico): Stati dell'America centrale (Costa Rica, Guatemala e Panama), Cile, Colombia, Consiglio di cooperazione del Golfo (Emirati Arabi Uniti, Bahrein, Arabia Saudita, Oman, Qatar e Kuwait), Corea del Sud, Ecuador, Filippine, Georgia, Hong Kong, Indonesia, Messico, Singapore, Turchia, Ucraina e, parzialmente, con Canada e Perù. La Svizzera ha inoltre stipulato, al di fuori del contesto AELS, un accordo di libero scambio con la Cina e il Giappone.

Weltkarte für Dienstleistungen

In rosso: paesi Membri dell'AELS
In verde: paesi con cui la Svizzera intrattiene delle relazioni preferenziali nel settore dei servizi.

Con gli ALS la Svizzera persegue l’obiettivo principale di ottenere un trattamento più vantaggioso di quello concesso in virtù dell’Accordo generale sul commercio di servizi (AGCS) dell’OMC e di eliminare potenziali discriminazioni per i suoi esportatori di servizi rispetto ad esportatori concorrenti. In questo modo la Svizzera si prefigge di garantire ai suoi esportatori una maggiore certezza del diritto e un migliore accesso ai mercati.

In linea di principio, gli accordi riprendono come base le disposizioni del GATS e i rispettivi elenchi degli impegni, con l’apporto di alcuni miglioramenti. Nell’ambito dei negoziati di libero scambio, generalmente la Svizzera propone un testo standard per un capitolo specifico sul commercio di servizi, completato da degli allegati che contengono norme settoriali (p. es. servizi finanziari) o tematiche (p. es. circolazione delle persone fisiche) definite caso per caso, in funzione dei reciproci interessi commerciali. Le norme coprono temi specifici a seconda degli interessi commerciali reciproci delle parti e, nella misura del possibile, si rifanno a quelle del GATS.

Analogamente al GATS, gli impegni specifici che riguardano l’accesso al mercato sono generalmente indicati all’interno di elenchi positivi («elenchi degli impegni»). Fanno eccezione gli accordi con Hong Kong e il Giappone, in cui le concessioni sono riportate sotto forma di elenchi negativi («elenchi delle riserve»).

Nel quadro dell’AELS, la Svizzera sta portando avanti negoziati di libero scambio e sul commercio di servizi con i seguenti partner: India, Malesia, MERCOSUR (Argentina, Brasile, Paraguay, Uruguay), Tailandia, Vietnam, Unione doganale eurasiatica (Bielorussia, Russia e Kazakistan) e Cile (servizi finanziari).

Ultima modifica 09.07.2020

Inizio pagina

Contatto

Segreteria di Stato dell’economia SECO
Servizi
Holzikofenweg 36
CH-3003 Bern

Tel. +41 58 464 08 67
E-Mail

 

 

Stampare contatto

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Aussenwirtschaftspolitik_Wirtschaftliche_Zusammenarbeit/Wirtschaftsbeziehungen/handel_mit_dienstleistungen/freihandelsabkommen.html