Iniziativa per prezzi equi

Bild_Fair_preis_initative

Il 29 maggio 2019 il Consiglio federale ha adottato il messaggio concernente l’iniziativa popolare «Stop all’isola dei prezzi elevati – per prezzi equi (Iniziativa per prezzi equi)» e il controprogetto indiretto (modifica della legge sui cartelli). L’obiettivo dell’iniziativa è rafforzare la competitività delle imprese svizzere garantendo loro la libertà di acquisto sul territorio nazionale e all’estero, con una conseguente riduzione dei prezzi per i beni e i servizi importati.

Pur condividendo la richiesta principale avanzata con l’iniziativa (evitare le distorsioni della concorrenza a svantaggio delle imprese in Svizzera), il Consiglio federale ritiene che le misure proposte si spingano troppo lontano e comportino una serie di ripercussioni negative.

L’Esecutivo presenta pertanto un controprogetto indiretto che prevede l’introduzione mirata della nozione di «posizione dominante relativa», in base alla quale a determinate condizioni le imprese nazionali ed estere con una posizione dominante relativa possono essere obbligate a rifornire le imprese in Svizzera attraverso canali di fornitura all’estero. In questo modo si possono ostacolare sistematicamente le pratiche ingiustificate di discriminazione dei prezzi a livello internazionale.

Comunicati stampa

29.05.2019

Adottato il messaggio concernente l’Iniziativa per prezzi equi e il controprogetto indiretto

Il 29 maggio 2019 il Consiglio federale ha adottato il messaggio concernente l’iniziativa popolare «Stop all’isola dei prezzi elevati – per prezzi equi (Iniziativa per prezzi equi)» e il controprogetto indiretto (modifica della legge sui cartelli). Secondo il Consiglio federale, gli interventi sul mercato chiesti dagli iniziativisti si spingono troppo lontano. L’Esecutivo riconosce tuttavia che sia necessario intervenire e contrappone all’iniziativa un controprogetto indiretto. Quest’ultimo si spinge meno lontano dell’iniziativa ed è inteso soprattutto a proteggere le imprese che risultano svantaggiate rispetto ai loro concorrenti esteri a causa di costi d’acquisto più elevati o di un rifiuto di consegna.

Ultima modifica 29.05.2019

Inizio pagina

Contatto

Segreteria di Stato dell’economia SECO

Direzione politica economica
Sviluppo economico e politica della concorrenza

Simon Jäggi
Holzikofenweg 36
CH-3003 Bern
Telefon +41 58 462 42 27

Stampare contatto

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/wirtschaftslage---wirtschaftspolitik/wirschaftspolitik/Wettbewerbspolitik/kartellgesetz/Fair-Preis-Initiative.html