Provvedimenti nei confronti del Burundi

Il 4 dicembre 2015, il Consiglio federale ha deciso di emanare un’ordinanza che istituisce provvedimenti nei confronti del Burundi. Queste misure rispondono ai problemi politici e di sicurezza incontrati da questo Stato così come alle gravi violazioni dei diritti umani perpetrate nel Burundi dopo il tentativo di colpo di Stato avvenuto alla primavera 2015. Le citate misure si basano sui provvedimenti adottati dall’Unione europea il 1° ottobre 2015.

Sanzioni finanziarie

  • Blocco degli averi e delle risorse economiche di determinate persone fisiche, imprese e organizzazioni (art. 1 cpv.1 nonché allegato)
  • Divieto di trasferire e di mettere a disposizione averi e risorse economiche (art. 1 cpv. 2 nonché allegato)
  • Obbligo di notifica per i valori patrimoniali bloccati (art. 4)

Ordinanza

Ultima modifica 08.11.2019

Inizio pagina

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Aussenwirtschaftspolitik_Wirtschaftliche_Zusammenarbeit/Wirtschaftsbeziehungen/exportkontrollen-und-sanktionen/sanktionen-embargos/sanktionsmassnahmen/massnahmen-gegenueber-burundi.html