Sanzioni della Svizzera

La Confederazione può disporre misure coercitive per applicare sanzioni volte a far rispettare il diritto internazionale pubblico – in particolare i diritti dell’uomo – adottate dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, dall’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa o dai principali partner commerciali della Svizzera (art. 1 cpv. 1 della legge sugli embarghi). Il Consiglio federale è competente dell'emanazione delle misure coercitive. Può stabilire deroghe per sostenere attività umanitarie o per tutelare interessi svizzeri (art. 2 cpv. 1 della legge sugli embarghi).


Ricerca delle persone, società e organizzazioni sanzionate


La Svizzera impone attualmente
le seguenti sanzioni


Sanzioni abrogate


Informazioni sulle procedure di radiazione relative alle sanzioni delle Nazioni Unite

Provvedimenti nei confronti delle persone e delle organizzazioni legate a Osama bin Laden, al gruppo « Al-Qaïda » o ai Taliban :

Altri regimi di sanzioni :

Recepimento automatico delle liste di sanzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite

Ordinanze sul blocco degli averi di determinate PPE

Ultima modifica 22.11.2017

Inizio pagina

Contatto

Segreteria di Stato dell‘economia SECO
Sanzioni
Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna

Tel.  +41 (0)58 464 08 12

sanctions@seco.admin.ch

Stampare contatto

Mappa

Segreteria di Stato dell‘economia SECO

Holzikofenweg 36
CH-3003 Berna

map of Holzikofenweg 36<br>
		CH-3003 Berna

Stampare contatto

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Aussenwirtschaftspolitik_Wirtschaftliche_Zusammenarbeit/Wirtschaftsbeziehungen/exportkontrollen-und-sanktionen/sanktionen-embargos/sanktionsmassnahmen.html