Provvedimenti nei confronti della Somalia

Il 13 maggio 2009 il Consiglio federale ha emanato un’ordinanza nella quale stabilisce l’adozione di misure coercitive nei confronti della Somalia. Con questo atto legislativo la Svizzera applica la risoluzione 1844 (2008) del Consiglio di sicurezza dell’ONU e altre risoluzioni.


L'ordinanza prevede i seguenti provvedimenti:

Embargo sugli armamenti

  • Sono vietati la fornitura, la vendita e il transito a destinazione della Somalia di materiale d'armamento di ogni genere, compresi armi e munizioni, veicoli ed equipaggiamento militari, attrezzature paramilitari, nonché i relativi accessori e pezzi di ricambio. (Art. 1 cpv. 1)
  • È vietata la fornitura di servizi di ogni genere, compresi il finanziamento, i servizi di mediazione e la formazione tecnica, in relazione con la fornitura, la vendita, il transito, la fabbricazione, la manutenzione e l'impiego dei beni summenzionati, nonché con attività militari in Somalia. (Art. 1 cpv. 2)
  • I divieti succitati si applicano anche alle persone fisiche, alle imprese e alle organizzazioni menzionate nell'allegato 1. (Art. 1 cpv. 3)
  • Sono esclusi dai divieti i beni e i servizi destinati esclusivamente a sostenere la missione dell'Unione africana in Somalia (AMISOM), il personale delle Nazioni Unite o lo sviluppo delle forze di sicurezza del governo federale della Somalia e a fornire sicurezza al popolo somalo, esclusi i beni di cui all'allegato 2. (Art. 1 cpv. 4)

Blocco degli averi e delle risorse economiche

  • Gli averi e le risorse economiche di proprietà o sotto il controllo delle persone fisiche, delle imprese e delle organizzazioni menzionate nell'allegato 1 dell'ordinanza sono bloccati. (Art. 2 cpv. 1)
  • È vietato trasferire averi alle persone fisiche, alle imprese e alle organizzazioni che sottostanno al blocco, oppure mettere a loro disposizione, direttamente o indirettamente, averi e risorse economiche. (Art. 2 cpv. 2)
  • Le persone e le istituzioni che detengono o amministrano averi, oppure sono a conoscenza di risorse economiche presumibilmente rientranti nel campo d'applicazione del blocco devono dichiararli senza indugio alla SECO. (Art. 6)

Restrizioni di viaggio

L'entrata in Svizzera o il transito attraverso la Svizzera sono vietati alle persone fisiche elencate nell'allegato 1. (Art. 4)

Restrizioni commerciali

Sono vietati l'importazione, l'acquisto e il trasporto di carbone di legna dalla Somalia e il sostegno finanziario legato a tali attività (incluse le assicurazioni). (Art. 1a in combinato disposto con l'allegato 3)


Ordinanza

Ultima modifica 20.03.2019

Inizio pagina

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Aussenwirtschaftspolitik_Wirtschaftliche_Zusammenarbeit/Wirtschaftsbeziehungen/exportkontrollen-und-sanktionen/sanktionen-embargos/sanktionsmassnahmen/massnahmen-gegenueber-somalia.html