Cittadini della Croazia

Ammissione di un'attività lucrativa indipendente in Svizzera

I lavoratori indipendenti cittadini della Croazia che si stabiliscono in Svizzera soggiacciono al periodo transitorio definito nel Protocollo III all’ALC fino al 31 dicembre 2018, durante il quale sono tenuti a conformarsi a un periodo di preparazione e soggiacciono ai contingenti.


Prestazioni di servizi transfrontalieri

Prestazioni di servizi fino a 90 giorni lavorativi per anno civile

Settori soggetti all'obbligo di annuncio dal primo giorno di lavoro

Le prestazioni di servizi transfrontalieri in Svizzera da parte di lavoratori indipendenti cittadini croati, fino a 90 giorni lavorativi per anno civile sono soggette all'obbligo di annuncio dal primo giorno di lavoro nei seguenti settori:

  • edilizia e rami accessori dell'edilizia
  • giardinaggio e paesaggistica
  • servizi di pulizia aziendali
  • servizi di vigilanza e sicurezza

I prestatori di servizi in questi settori devono essere in possesso di un permesso di soggiorno sin dal primo giorno di lavoro e non possono ricorrere la procedura di notifica. Le autorità cantonali vagliano i seguenti aspetti relativi al mercato del lavoro:

  • priorità dei nazionali
  • condizioni salariali e lavorative
  • condizioni in materia di qualifica (per analogia art 23 LStr)

Settori soggetti all'obbligo di annuncio

I prestatori di servizi croati - distaccati o indipendenti la cui azienda ha sede in Croazia che desiderano svolgere una prestazione di servizi in Svizzera durante 90 giorni effettivi al massimo per anno civile devono utilizzare la procedura di notifica online. La procedura di notifica si limita alle attività nei settori detti generali (regime identico a quello applicabile agli altri cittadini UE/AELS).

Prestazioni di servizi di durata superiore a 90 giorni lavorativi per anno civile

Le prestazioni di servizi transfrontalieri in Svizzera di lavoratori indipendenti cittadini croati, di una durata superiore a 90 giorni lavorativi sono soggette all'obbligo di autorizzazione.  


Ultima modifica 13.12.2017

Inizio pagina

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Arbeit/Personenfreizugigkeit_Arbeitsbeziehungen/schwarzarbeit/Arbeit_korrekt_melden/Pflichten_Selbstaendigen/Auslaenderrecht/Selbstaendige_EU-2.html