Importanza degli investimenti esteri per l’economia svizzera

Per la crescita e il benessere economici della Svizzera ‒ e della maggior parte degli altri Stati ‒ gli investimenti internazionali rivestono un’importanza fondamentale. La Svizzera esporta non soltanto beni industriali e servizi: da lungo tempo, le imprese stanziate in Svizzera esportano importanti quantità di capitali, soprattutto sotto forma di investimenti diretti. E a sua volta la Svizzera esercita una forte attrattiva sugli investimenti di capitali dall’estero.

Secondo la Banca nazionale svizzera, il valore statistico degli investimenti diretti, realizzati da operatori svizzeri in sedi estere di produzione, distribuzione e ricerca ammonta a più di 1000 miliardi di franchi. Non si tratta soltanto di grandi gruppi: tra questi operatori vi sono anche diverse migliaia di piccole e medie imprese (PMI), che complessivamente occupano quasi 2 milioni di persone all’estero. Viceversa, nel nostro Paese gli investimenti diretti esteri ammontano attualmente a circa 750 miliardi di franchi, pari a circa 450 000 posti di lavoro. In confronto ad altri Paesi, gli investimenti diretti svizzeri all’estero sono elevati, come conferma il rapporto tra l’ammontare degli investimenti diretti svizzeri all’estero e il prodotto interno lordo (PIL). L’importanza per l’economia nazionale degli investimenti svizzeri all’estero risulta evidente anche considerando la loro evoluzione nel tempo: dal 2000 essi sono triplicati.

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Aussenwirtschaftspolitik_Wirtschaftliche_Zusammenarbeit/Wirtschaftsbeziehungen/Internationale_Investitionen/Auslandsinvestitionen/Volkswirtschaftliche_Bedeutung_Auslandinvestitionen_Schweiz.html