Estensione e semplificazione del lavoro ridotto

Versando l’indennità per lavoro ridotto (ILR), l’assicurazione contro la disoccupazione (AD) copre per un certo periodo di tempo una parte dei costi salariali relativi ai lavoratori interessati dal lavoro ridotto. L’indennità per lavoro ridotto è stata creata per prevenire i licenziamenti nel caso di perdite di lavoro temporanee e inevitabili.

  • Il Parlamento ha deciso in data 19 marzo 2021 le modifiche della legge COVID-19 che entrano in vigore il 20 marzo 2021.

  • Il termine di preannuncio per il lavoro ridotto è temporaneamente soppresso. Resta tuttavia necessario presentare un preannuncio. Inoltre le nuove autorizzazioni avranno una durata massima di sei mesi. Le aziende possono richiedere la soppressione retroattiva del termine di preannuncio e la proroga retroattiva della durata delle autorizzazioni valide dal 1° settembre 2020. La richiesta deve essere presentata entro il 30 aprile 2021 al servizio cantonale (SC). Entro la stessa data occorre inviare i nuovi conteggi alla cassa di disoccupazione tramite l’abituale modulo «Domanda e conteggio di indennità per lavoro ridotto», insieme a tutte le ore complessivamente perse riportate ancora una volta integralmente.
    Inoltre le aziende interessate dalle misure COVID-19 decise il 18 dicembre 2020 possono richiedere retroattivamente dall’entrata in vigore delle rispettive misure un’autorizzazione per lavoro ridotto indipendentemente dalla data di presentazione del preannuncio. Anche in questo caso, la richiesta va presentata entro il 30 aprile 2021 al SC e, entro la stessa data, occorre inviare alla cassa di disoccupazione i nuovi conteggi tramite l’abituale modulo «Domanda e conteggio di indennità per lavoro ridotto», insieme a tutte le ore complessivamente perse riportate ancora una volta integralmente.

  • Il 19 marzo 2021 il Consiglio federale ha prorogato la procedura sommaria semplificata per l’idennità per lavoro ridotto (ILR) e la soppressione del periodo di attesa sino al 30 giugno 2021. Le relative modifiche dell’ordinanza COVID-19 entrano in vigore il 1° aprile 2021.
19.03.2021

Coronavirus: proroga delle misure in materia di lavoro ridotto

Il 19 marzo 2021 il Consiglio federale ha deciso di prorogare, fino al 30 giugno 2021, la procedura semplificata concernente l’indennità per lavoro ridotto (ILR) e la soppressione del periodo d’attesa. Le relative modifiche dell’ordinanza COVID-19 assicurazione contro la disoccupazione entreranno in vigore il 1° aprile 2021.

17.02.2021

Coronavirus: il Consiglio federale amplia il sostegno alle grandi imprese e alle persone disoccupate

Nella sua seduta del 17 febbraio 2021 il Consiglio federale ha licenziato il messaggio concernente una modifica della legge COVID-19. Tra le varie proposte, sottopone al Parlamento la base per aumentare a 10 miliardi di franchi i fondi a favore del programma per i casi di rigore. Il Governo propone inoltre una modifica della legge sull’assicurazione contro la disoccupazione. La Confederazione dovrà assumersi i costi delle indennità per lavoro ridotto anche nel 2021. Per il periodo da marzo a maggio 2021 si dovrà aumentare il numero di indennità giornaliere per gli assicurati che ne avranno diritto.

27.01.2021

Coronavirus: il Consiglio federale potenzia il programma per i casi di rigore e l’assicurazione contro la disoccupazione

Nella seduta del 27 gennaio 2021 il Consiglio federale ha discusso l’attuale pacchetto di misure volto ad attenuare le conseguenze economiche della pandemia. Il Governo ritiene che la direzione intrapresa sia quella giusta e, in considerazione degli ultimi sviluppi, ha deciso di potenziare gli aiuti per i casi di rigore mettendo a disposizione altri 2,5 miliardi di franchi. La necessaria modifica di legge dovrà essere presentata al Parlamento nella sessione primaverile del 2021. Occorre anche preparare il rinnovo del sistema delle fideiussioni solidali COVID-19, in modo tale da poter attingere rapidamente a questi crediti in caso di peggioramento del mercato creditizio. Infine, anche nel 2021 la Confederazione dovrà assumersi i costi dell’assicurazione contro la disoccupazione per finanziare l’indennità per il lavoro ridotto. Inoltre la durata delle indennità giornaliere per le persone disoccupate dovrà essere prolungata.

20.01.2021

Coronavirus: ampliamento delle misure nel settore del lavoro ridotto per contenere le ricadute economiche

Il 20 gennaio 2021 il Consiglio federale ha attuato le modifiche alla legge COVID-19 introdotte lo scorso dicembre e ampliato il catalogo delle misure già esistenti nell’ambito del lavoro ridotto: il periodo di attesa è stato soppresso retroattivamente dal 1° settembre 2020 al 31 marzo 2021. È stata abolita retroattivamente, dal 1° marzo 2020 al 31 marzo 2021, anche la durata massima di riscossione dell’indennità per lavoro ridotto (ILR) di quattro periodi di conteggio in caso di perdita di lavoro superiore all’85 per cento. Inoltro, il diritto all’ILR viene esteso alle persone impiegate a tempo determinato e agli apprendisti. L’estensione del diritto è applicabile fino al 30 giugno 2021.

18.12.2020

Coronavirus: proroga e ripristino delle misure in materia di indennità per lavoro ridotto

Il 18 dicembre 2020 il Consiglio federale ha nuovamente prorogato, fino al 31 marzo 2021, la procedura sommaria concernente l’indennità per lavoro ridotto (ILR). Le corrispondenti modifiche dell’ordinanza COVID-19 assicurazione contro la disoccupazione entreranno in vigore il 1° gennaio 2021. Attualmente sono inoltre in consultazione altri adeguamenti dell’ordinanza, introdotti in relazione alla modifica della legge COVID-19 approvata di recente dal Parlamento. Questi prevedono l’abolizione del periodo di attesa, la non computazione dei periodi di conteggio con una perdita di lavoro superiore all’85 per cento dell’orario normale di lavoro dell’azienda nonché l’estensione del diritto all’ILR alle persone con un rapporto di lavoro di durata determinata e agli apprendisti. Il Consiglio federale si pronuncerà formalmente sull’attuazione di queste misure il 20 gennaio 2021. La loro entrata in vigore non verrà tuttavia differita.

28.10.2020

Coronavirus: indennità per lavoro ridotto per i collaboratori su chiamata

Il 28 ottobre 2020 il Consiglio federale ha modificato l'ordinanza COVID-19 assicurazione contro la disoccupazione. In base al nuovo testo i lavoratori su chiamata impiegati a tempo indeterminato hanno diritto all’indennità per lavoro ridotto. La modifica entra retroattivamente in vigore il 1° settembre 2020.

26.08.2020

Coronavirus: prolungamento delle semplificazioni nell’ambito dell’AD

Il 26 agosto 2020 il Consiglio federale ha deciso che le ore in esubero accumulate al di fuori dei periodi di lavoro ridotto continueranno temporaneamente a non dover essere dedotte dalla perdita di lavoro. Inoltre, il reddito conseguito con un’occupazione provvisoria continuerà a non essere computato nel calcolo della perdita di guadagno per l’indennità per lavoro ridotto. Queste disposizioni sono valide fino a fine anno.

12.08.2020

Coronavirus: Assicurazione contro la disoccupazione: modifica dell’ordinanza COVID-19 AD

Il 12 agosto 2020 il Consiglio federale ha deciso di modificare e prolungare la validità dell’ordinanza COVID-19 assicurazione contro la disoccupazione (AD). L’ordinanza conterrà solo cinque articoli principali che disciplinano il prolungamento dei termini quadro per gli assicurati e, per quando riguarda il lavoro ridotto, l’esclusione dei periodi di conteggio con una perdita di lavoro superiore all’85 per cento compresi fra il 1° marzo e il 31 agosto 2020, l’estensione del diritto all’indennità ai formatori responsabili degli apprendisti e, infine, la cosiddetta procedura sommaria. Le modifiche entreranno in vigore il 1° settembre 2020.

01.07.2020

Coronavirus: Indennità per lavoro ridotto: la durata di percezione è prolungata a 18 mesi

Il 1° luglio 2020 il Consiglio federale ha prolungato da 12 a 18 mesi la durata massima per beneficiare dell’indennità per lavoro ridotto (ILR). Inoltre il periodo di attesa è di un giorno. Questa modifica della relativa ordinanza scatterà il 1° settembre 2020 e rimarrà in vigore fino al 31 dicembre 2021.

Ultima modifica 31.03.2021

Inizio pagina

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Arbeit/neues_coronavirus/kurzarbeit.html