Truffe degli annuari

Di che cosa si tratta?

Si verificano regolarmente casi di aziende che sottoscrivono contratti a pagamento senza essere consapevoli delle implicazioni. Spesso si tratta di iscrizioni in inutili registri aziendali, registri settoriali o dei marchi, elenchi telefonici, mappe e simili.

I moduli per l’iscrizione, spesso inviati via fax, contengono un campo per eventuali correzioni dell’indirizzo e molte clausole contrattuali scritte in caratteri minuscoli e formulate in modo complesso. Alcuni destinatari hanno l’impressione che provengano da un organismo ufficiale. In altri casi questi contratti vengono stipulati per telefono o mediante un agente di commercio che si reca spontaneamente sul posto.

Firmando e rispendendo uno di questi moduli si sottoscrive un contratto spesso pluriennale e solo apparentemente gratuito. Non tarderanno infatti ad arrivare fatture, solleciti di pagamento e minacce di precetti esecutivi.

Può anche capitare di ricevere fatture fittizie per un’iscrizione di fatto mai commissionata. Queste simulazioni puntano sul fatto che, con lo stress lavorativo e la suddivisione dei processi lavorativi fra più persone, le fatture verranno probabilmente pagate senza destare sospetti.


Che cosa prevede la legge?

Art. 3 cpv. 1 lett. p LCSl:

Agisce in modo sleale, segnatamente, chiunque pubblicizza l’iscrizione in elenchi di qualsiasi tipo o la pubblicazione di annunci mediante moduli di offerta, proposte di correzione o simili oppure propone direttamente tali iscrizioni o pubblicazioni di annunci senza indicare in caratteri grandi, in un punto ben visibile e in un linguaggio comprensibile:

  1. il carattere oneroso e privato dell’offerta,
  2. la durata del contratto,
  3. il prezzo totale per la durata del contratto, e
  4. la diffusione geografica, la forma, la tiratura minima e l’ultimo termine di pubblicazione.

Nell’articolo 3 capoverso 1 lettera q LCSl si aggiunge che:

Art. 3 cpv. 1 lett. q LCSl:

Agisce in modo sleale, segnatamente, chiunque invia fatture per iscrizioni in elenchi di qualsiasi tipo o per pubblicazioni di annunci senza prima avere ricevuto una richiesta corrispondente.


Domande e risposte


Opuscolo

Attenzione alle truffe degli annuari!

Attenzione alle truffe degli annuari!-1

Regolarmente si verificano casi di commercianti che, senza volerlo, sottoscrivono contratti a titolo oneroso per l’iscrizione a un annuario professionale. Chi legge i formulari d’iscrizione solo di sfuggita e li firma senza riflettere e senza un attento esame può andare incontro a spiacevoli sorprese, che rischiano di costare caro.


Comunicati stampa

Comunicati stampa

26.02.2016

Annuari: la SECO mette in guardia dalle truffe

Nelle ultime settimane la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) ha ricevuto numerose segnalazioni di truffe relative agli annuari. La SECO, in particolare, mette in guardia da due comunicazioni arrivate via fax che si sono rivelate ingannevoli.

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Werbe_Geschaeftsmethoden/Unlauterer_Wettbewerb/Adressbuchschwindel.html