Importazioni di acciaio e alluminio negli USA

Imposizione di dazi doganali su alcuni prodotti di acciaio e alluminio a partire dal 23 marzo 2018

Gli USA hanno annunciato lo scorso 8 marzo 2018 l’imposizione di dazi doganali del 25% su alcuni prodotti dell’acciaio e del 10% su alcuni prodotti dell’alluminio per ragioni di sicurezza nazionale. Questi dazi si applicano a tutte le importazioni, ad eccezione di quelle provenienti da Canada, Messico, Australia, Argentina, Brasile e Corea del Sud. Tuttavia, le importazioni di acciaio e alluminio dall’Argentina sono soggette a quote, così come le importazioni di acciaio dal Brasile e dalla Corea del Sud.

I prodotti derivati non sono più soggetti a dazi supplementari

Il 24 gennaio 2020 gli Stati Uniti hanno annunciato che, per motivi di sicurezza nazionale, avrebbero imposto a partire dall’8 febbraio 2020 tariffe aggiuntive del 25% su alcuni derivativi dell’acciaio e del 10% su alcuni derivativi dell’alluminio. Tuttavia, il 5 aprile 2021 la Corte di giustizia statunitense che si occupa degli scambi internazionali (US Court of International Trade) le ha dichiarate nulle.

Richieste di esclusione per prodotti specifici:

È possibile richiedere l’esenzione dai suddetti dazi doganali per specifici prodotti in acciaio e alluminio. Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti è responsabile dell’esame delle richieste. Queste procedure (dettagli, moduli) sono descritte in dettaglio sul sito del Dipartimento USA del commercio: https://www.commerce.gov/232. Portale di richiesta di esclusione dei prodotti: Section 232 Exclusions. Sulla stessa pagina sono disponibili anche un manuale d’uso e le FAQ sulla procedura di esclusione (si vedano anche le informazioni aggiuntive su Steel: Information on the Exclusion process).

Manuale d’uso (in inglese)

FAQ (Domande frequenti in inglese)

Come procedere ?

Osservazioni generali

  • Le richieste di esenzione per prodotti specifici devono essere avanzate dalle filiali o dai rappresentanti americani delle aziende estere o dai clienti USA di aziende estere (“only individuals or organizations using steel in business activities (e.g. construction, manufacturing or supplying steel product to users) in the United States”).
  • Le richieste saranno esaminate sotto l’aspetto della sicurezza nazionale per determinare se il prodotto in questione è fabbricato in qualità soddisfacente e in quantità sufficiente ed è adeguatamente disponibile negli USA.

Richieste presentate a partire dal 13 giugno 2019

Punto di contatto con le autorità americane

  • Per qualsiasi domanda sulla procedura di esclusione, rivolgersi a steel232@bis.doc.gov – per qualsiasi domanda riguardante l’acciaio al n. tel. +(1) 202-482-5642.
  • Se si riscontrano problemi nel caricamento dei moduli sul Portale 232 dedicato alle esclusioni, contattare l’help desk al n. tel. +(1) 202-482-3203 oppure 232ExclusionsPortal@bis.doc.gov.

Comunicazione e entrata in vigore delle esenzioni approvate

  • Richieste presentate a partire dal 13 giugno 2019: Lo stato delle domande può essere consultato direttamente sul sito web del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti: https://www.commerce.gov/232 (per le domande presentate fino al 12 giugno 2019: www.regulations.gov (numero di riferimento BIS-2018-0006 o BIS-2018-0002)).
  • Le domande di esenzione sono approvate di norma per un solo prodotto. Le esenzioni sono limitate all’azienda o all’organizzazione che ne ha fatto esplicita domanda. Le esenzioni non saranno quindi applicate in maniera orizzontale a tutti i clienti o rappresentanti.
  • Normalmente, il termine entro il quale il Dipartimento del Commercio USA decide su una richiesta di esenzione è di 90 giorni al massimo. Eventuali proroghe devono essere richieste tramite la procedura di cui sopra. Le richieste di esenzione che vengono approvate entrano in vigore 5 giorni lavorativi dopo la pubblicazione delle decisioni su www.regulations.gov. In via di principio rimangono valide per un anno. Ulteriori proroghe devono essere richieste tramite la procedura di cui sopra.
  • Le esclusioni generali approvate (General approved exclusions) sono state introdotte il 14 dicembre 2020. Possono essere utilizzate da qualsiasi organismo preposto all’importazione. Si applicano solo nel caso in cui non siano mai stati presentati reclami per determinati prodotti in acciaio e alluminio.

List of steel and aluminium products subject to additonal US duty

Sistema di monitoraggio e analisi delle importazioni di alluminio

Dal 28 giugno 2021, il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha implementato un sistema automatico di licenze di importazione per monitorare l’andamento delle importazioni nel settore dell’alluminio. Per maggiori informazioni e per l’elenco dei prodotti soggetti al Sistema di monitoraggio e analisi delle importazioni di alluminio consultare i seguenti link:

Aluminum Import Monitoring and Analysis System: Updates on Aluminum Import Licensing

Elenco dei prodotti: aluminum products HTS codes

Procedura di risoluzione delle controversie dell’OMC contro le misure statunitensi relative all’acciaio e all’alluminio

Il 9 luglio 2018 la Svizzera ha avviato una procedura di risoluzione delle controversie dell’OMC contro le restrizioni statunitensi alle importazioni di determinati prodotti di acciaio e alluminio. La Svizzera ritiene che queste misure siano contrarie al diritto dell’OMC. Poiché le consultazioni, che rappresentano la prima fase di questa procedura, non hanno permesso di trovare una soluzione consensuale, la Svizzera ha chiesto l’istituzione di un gruppo di esperti. Quest’ultimo è stato istituito il 4 dicembre 2018 e la procedura è ancora in corso. Le misure statunitensi sono attualmente oggetto di altre cinque procedure di risoluzione delle controversie dell’OMC da parte di Cina, India, Norvegia, Russia e Turchia. A causa della complessità della controversia e dei ritardi causati dalla pandemia di COVID-19, il gruppo di esperti prevede di consegnare il rapporto finale non prima della prima metà del 2022.

Contatto

Segreteria di Stato dell'economia SECO
Commercio mondiale
Holzikofenweg 36
3003 Berna

E-Mail

Stampare contatto

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Aussenwirtschaftspolitik_Wirtschaftliche_Zusammenarbeit/Wirtschaftsbeziehungen/warenhandel/stahl_aluminium_einfuhren_usa.html