Strumenti di attuazione per le imprese

Uno dei fattori essenziali per l’attuazione della responsabilità sociale d’impresa (RSI) è l’impegno e il ruolo di esempio assunto dal management e dalla proprietà dell’impresa. La RSI dovrà essere presente in tutti gli ambiti e le strategie aziendali e diventare parte integrante della cultura aziendale. Un’impresa che tiene conto della RSI potrà anche godere di vantaggi, per esempio nell’ambito della partecipazione a bandi pubblici o nell’utilizzo di servizi dell’Assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni.

Di seguito sono elencati gli strumenti che supportano le imprese nell'attuazione della RSI (vedi anche strumenti tematici e settoriali):

Applicazione delle linee guida OCSE destinate alle imprese multinazionali

Le linee guida OCSE destinate alle imprese multinazionali sono il codice di condotta multilaterale più completo disponibile in materia di responsabilità sociale d‘impresa. Sono rivolte a tutte le imprese attive a livello internazionale, dalle PMI ai grandi gruppi. La SECO ed il Global Compact Network Switzerland sostengono le imprese nell’applicazione con una guida pratica. La linea guida contiene le note corrispondenti e ne illustra l'applicazione mediante esempi pratici. Inoltre, un autotest (PDF, 66 kB, 04.12.2019) e il RBC Compass consente di esaminare i punti di forza e i rischi individuali dell'azienda per quanto riguarda una gestione aziendale responsabile.

Procedure di dovuta diligenza

Ci si aspetta che le aziende identifichino i rischi delle loro attività e di quelle della loro catena di approvvigionamento e che evitino gli impatti negativi dove possibile. Le guide di due diligence dell'OCSE per tutti i settori e per settori specifici forniscono raccomandazioni pratiche per le aziende. L'Accademia di e-learning dell'OCSE sulla condotta responsabile degli affari è gratuita e fornisce un'opportunità unica per far progredire le conoscenze sulla due diligence basata sul rischio. Inoltre, l'associazione Go for Impact ha pubblicato un toolkit per scegliere uno strumento di gestione sostenibile dei fornitori appropriato. Per esempio, filtrare per industria, argomento e tipo di strumento desiderato (per esempio, guida, strumenti basati sul web).

Orientarsi verso la responsabilità sociale d'impresa è un modo per le piccole e medie imprese (PMI) per diventare più ecologiche e sociali e, cosî facendo, di ottimizzare la loro produzione (cfr. RSI per le PMI). Un opuscolo (PDF, 14 MB, 11.06.2019) per le PMI sulle loro procedure di dovuta diligenza in materia di diritti umani offre una panoramica pratica delle opportunità e delle sfide della gestione aziendale responsabile. L'opuscolo fornisce una panoramica dei passi necessari per l'attuazione della dovuta diligenza in materia di diritti umani. Si rivolge spcificamente alle PMI e fornisce informazioni utili e specifiche per la valutazione dei rischi in materia di diritti umani.

Per sostenere le aziende svizzere nella valutazione degli hotspot ambientali nella catena di approvvigionamento, l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) ha effettuato il studio “Atlante delle catene di approvvigionamento svizzere” in stretta collaborazione con il settore dell’economia, il quale illustra gli hotspot ambientali nella catena di approvvigionamento degli otto importanti settori economici svizzeri e misure per evitare o attenuare gli impatti negativi sull'ambiente.

Rendicontazione e misurazione della responsabilità sociale d’impresa

Le imprese possono basare la loro rendicontazione in particolare su standard internazionali. Ciò include la rendicontazione sull'attuazione dei dieci principi del Global Compact delle Nazioni Unite e della Global Reporting Initiative (GRI). Sulla base del GRI, le imprese dovrebbero riferire sui possibili effetti significativi, ad esempio, sui diritti umani e sull'ambiente.

Inoltre, l'impegno di un'azienda in materia di RSI può essere reso visibile e documentato attraverso la certificazione del proprio sistema di gestione e del proprio prodotto. Le più note sono le norme ISO 14000 per la gestione ambientale, ISO 9001 per la gestione della qualità e per esempio marchi sostenuti dalla SECO.  

B Lab un'organizzazione no-profit ha sviluppato lo strumento online gratuito e riservato B Impact Assessment che le aziende possono utilizzare per misurare il loro impatto sui lavoratori, sulla comunità, sull'ambiente e sui clienti. Per valutare il contributo agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile le aziende possono applicare l'Action Manager SDG e partecipare al programma Swiss Triple Impact lanciato nel 2020 che le guiderà nella valutazione SDG.

Acquisti pubblici

La legge e l'ordinanza rivedute sugli appalti pubblici (LAPub RS 172.056.1 e OAPub RS 172.056.11) sono in vigore dal 1° gennaio 2021. Negli appalti pubblici federali, gli offerenti devono rispettare le disposizioni per proteggere i lavoratori e le condizioni di lavoro, e garantire la parità di retribuzione tra donne e uomini (criteri sociali). Gli appalti pubblici per prestazioni da eseguire all'estero possono essere aggiudicati solo a offerenti che rispettano almeno le convenzioni fondamentali dell'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) (art. 12 cpv. 2 della legge federale sugli appalti pubblici) nonché le disposizioni legali in materia di protezione dell'ambiente e di conservazione delle risorse naturali (art. 12 cpv. 3 LAPub). Oltre alle convenzioni fondamentali dell'OIL, l'amministrazione aggiudicatrice può esigere dagli offerenti il rispetto dei principi di altre convenzioni dell'OIL in quanto importanti norme internazionali del lavoro, a condizione che la Svizzera le abbia ratificate (art. 4 cpv. 2 OAPub). Nell'attuazione di queste disposizioni, la SECO ha un ruolo di sostegno agli uffici di acquisto e può consigliare gli uffici richiedenti sulle questioni relative al rispetto dei criteri sociali. Le raccomandazioni della Conferenza federale degli acquisti sugli acquisti sostenibili forniscono informazioni dettagliate sui criteri sociali e sul loro monitoraggio. La piattaforma di conoscenza sugli acquisti pubblici sostenibili è continuamente aggiornata con nuovi strumenti e raccomandazioni.

La piattaforma Boussole de Durabilité offre alle imprese e agli acquirenti pubblici informazioni sull’acquisto sostenibile. Essa comprende una banca dati degli standard sociali e ambientali e informazioni su come sviluppare una gestione sostenibile degli acquisti. Anche la ITC Standards Map offre informazioni sui codici, sugli standard e sulle etichette in materia di sostenibilità.

La comunità d’interessi Communauté d’Intérêt Ecologie et Marché Suisse offre informazioni di settore, p. es. su specifici gruppi di prodotti (abbigliamento, prodotti di pulizia).

Assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni (ASRE/SERV)

Nella valutazione delle domande di assicurazione la ASRE/SERV tiene in particolare considerazione le linee direttive dell’OCSE sulle concessioni di credito sostenibili a Paesi a basso reddito. Considera inoltre rilevanti gli aspetti sociali, ambientali e inerenti il diritto umanitario nonché l’anticorruzione. Per tali valutazioni si basa sulle linee guida SERV Guidelines for reviewing environmental, social and human-rights issues. Tiene inoltre conto, tra gli altri documenti, delle Linee guida OCSE per le imprese multinazionali e dei rapporti eventualmente disponibili del Punto di contatto nazionale svizzero.

Ultima modifica 02.08.2022

Inizio pagina

https://www.seco.admin.ch/content/seco/it/home/Aussenwirtschaftspolitik_Wirtschaftliche_Zusammenarbeit/Wirtschaftsbeziehungen/nachhaltigkeit_unternehmen/gesellschaftliche_verantwortung_der_unternehmen/anwendungsinstrumente_fuer_unternehmen.html